Plastica: quando leggerezza è sinonimo di solidità

foto D 01_PIUMA_BY_P_LISSONI-k1zH-U10102870908308ecE-700x394@LaStampa_itDalla ricerca tecnologica le ricette per combinare i materiali più innovativi provenienti dai più differenti settori e realizzare svariati oggetti di uso quotidiano e di design (sedie, poltrone, librerie, ecc.). Dall’aeronautica e dall’automotive materie ultra leggere, super sottili e resistenti che abbinano il laminato alla fibra di carbonio; miscele composte da un polimero termoplastico complesso, caricato con numerose fibre tra cui il carbonio e lamiere di alluminio pressoformato – che a parità di prestazioni sostituiscono – l’acciaio. E ad esse si abbinano le più avanzate tecniche di stampaggio a iniezione, create appositamente per la lavorazione di questi materiali. Tecniche innovative capaci di trasformare la materia prima in ingegnose opere industriali. Il risultato: prodotti che mixano leggerezza e resistenza. E se il peso e le forme indurrebbero a pensare a un’estrema fragilità, le installazioni che ne derivano, a firma dei più prestigiosi designer come Kartell, MDF Italia, Ross Lovegrove, incarnano veri e propri capolavori tecnologici che hanno superato i più severi test di rigidità meccanica e resistenza, per durare a lungo. Il tutto, ovviamente, senza tralasciare l’aspetto estetico, economico e innovativo, fonte di ispirazione per raggiungere nuovi traguardi e campi applicativi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here