Schunk Rota NCA, l’autocentrante che taglia i costi di manutenzione

0
196

Forze di serraggio costanti, costi di manutenzione minimi, efficienza energetica ed elevata produttività sono garantite dal nuovo autocentrante Rota NCA di Schunk.

Una delle caratteristiche principali della soluzione è il grande foro di passaggio barra che rende l’unità perfettamente idonea all’utilizzo con caricatori da barra automatici. Inoltre, grazie all’ampio range di bloccaggio, Rota NCA è utilizzabile in applicazioni universali. La geometria del corpo centrale, appositamente studiata, semplifica l’accesso agli utensili, rendendolo perfetto per i moderni centri multitasking con stazioni di fresatura e tornitura. Il design alleggerito assicura non solo un’elevata efficienza energetica ma anche tempi ridotti per accelerazione e decelerazione.

Lo speciale sistema di tenute situato sulle griffe base a dentatura fine impedisce al grasso di fuoriuscire e previene la graduale perdita di forza di serraggio. Rispetto ai convenzionali mandrini autocentranti, gli intervalli di lubrificazione vengono moltiplicati per venti volte. La guarnizione previene la penetrazione di trucioli o sporco all’interno del corpo del mandrino. Per offrire la massima affidabilità di processo, tutti i componenti funzionali sono temprati e rettificati.

Il mandrino autocentrante Rota NCA è disponibile nella doppia versione con dentatura in pollici (1/16×90°) o dentatura metrica (1,5mmx60°) e cinque differenti taglie da 160 a 330 mm di diametro, con forze di serraggio massime da 45 a 160 kN, fori passaggio barra da 32 a 104 mm e velocità massima di rotazione da 3.500 giri/min a 5.500 giri/min. La trasmissione della forza di bloccaggio tramite sistema a piani inclinati si traduce così in una corsa delle griffe uniforme.

Il mandrino autocentrante Schunk Rota NCA può essere installato su qualsiasi tornio a CNC tramite flangia di adattamento.

Schunk a MECSPE: Pad. 2, stand D25

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here