Stampa 3D e collegamento WiFi senza elettronica

Oggetti in plastica realizzati con stampa 3D in grado di connettersi al WiFi

Questa è la sfida intrapresa dai ricercatori dell’Università di Washington che sono riusciti a sviluppare i primi oggetti in grado di connettersi alla rete Wifi senza l’ausilio dell’elettronica essendo realizzati interamente in plastica e stampati in 3D.

Nel caso pratico gli ingegneri hanno progettato un flacone di detersivo il quale, con il solo ausilio di dispositivi meccanici in plastica realizzati con una stampante 3D, è in grado di rilevare la quantità di detersivo rimasta e, nel caso essa scenda sotto una certa soglia, ordinare il nuovo prodotto collegandosi direttamente con l’app di Amazon.

Nuova frontiera dell’Internet of Things

L’Internet of Things non è certo una novità, sistemi di gestione automatica delle scorte hanno già fatto da tempo la loro comparsa nel panorama della logistica industriale. La novità, questa volta consiste nel fatto che il sistema si può produrre facilmente in casa con una normale stampante 3D e non dispone di componenti elettriche.

Oggetti realizzati con stampa 3d e collegamento wifiIl flacone, invece di utilizzare sensori elettronici, sfrutta il meccanismo dei vecchi orologi a molla: quando il contenitore viene riempito di detersivo, la velocità di rotazione degli ingranaggi indica la quantità di sapone immessa. Il medesimo meccanismo quantifica il detersivo utilizzato e, di conseguenza, è possibile calcolare la quantità ancora rimasta.

L’interazione tra il flacone stampato in 3D e l’antenna trasmette i dati in modalità wireless; quando il ricevitore WiFi evidenzia una carenza di prodotto può connettersi automaticamente all’App di Amazon e comprarne di nuovo.

Altre applicazioni degli oggetti stampati in 3D e con connessione wireless

Il team dell’Università di Washington, sfruttando il medesimo principio, ha sviluppato vari strumenti che sono in grado di rilevare ed inviare informazioni ad altri dispositivi collegati.

Questo è il caso ad esempio di un anemometro, di una scala, di un misuratore della portata d’acqua e di un dispositivo per misurare la quantità di liquido in un set di provette. Ciò dimostra l’ampiezza del campo applicativo degli oggetti realizzati con la stampa 3D in grado di connettersi al WiFi senza componenti elettriche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here