EDR Fittings: strategia globale, anima made in Italy

0
416

Una visione internazionale

La genovese EDR Fittings ha scelto di crearsi una catena di fornitura certificata e controllata in Cina, in India e a Taiwan stabilendo un suo impianto a Wenzhou nella Repubblica Popolare: il cuore delle sue operazioni resta però in Italia e l’Europa è il suo primo mercato.

Con sede centrale a Genova, EDR Fittings è sui mercati da oltre 20 anni e ha acquisito una posizione di spicco in Europa come fornitore di lavorazioni meccaniche, fusioni e microfusioni, assemblaggi, carpenterie e raccorderia. Si relaziona con terzisti certificati in Cina e India per proporre le sue soluzioni al mercato italiano, in primo luogo, e all’Europa, con l’idea di ampliare a breve il raggio d’azione e consolidare i rapporti con alcuni paesi. Possiede un suo stabilimento a Wenzhou, nella Repubblica Popolare, dove le produzioni sono seguite e monitorate da un team tecnico preparato. «Soprattutto in questi ultimi anni – ha riferito a Subfornitura News il titolare Edoardo Della Rocca, l’obiettivo dell’azienda è stato quello di approfondire la conoscenza dei panorami asiatici, rifornendosi sempre in Cina e in India, per poter rispondere ancor più efficacemente alle esigenze manifestate dai clienti sia nel continente europeo e sia in territori quali gli Emirati Arabi».

Conservare la massima competitività è cruciale e per questo il costante ampliamento di un catalogo-prodotti già di per sé molto ricco è un fattore decisivo. «Fra la fine del 2017 e l’inizio di quest’anno – ha proseguito Della Roccaabbiamo ottenuto una serie di commesse per la realizzazione di carpenterie in acciaio destinate a una parte dei nostri clienti. Per questo, siamo impegnati nello sviluppo di articoli di varia natura, per lo più in acciaio inox». Il successo sin qui ottenuto su scala internazionale, d’altronde, è un forte input alla continua innovazione. EDR Fittings, secondo quanto ricordato dal suo numero uno, è riuscita a crescere del 20% circa ogni anno, in tempi recenti; consolidando il suo business anche nella madrepatria. «La nostra visione è tuttavia globale – ha osservato l’imprenditore ligure –, e prevede adesso un intensificarsi degli scambi con alcune fra le nazioni europee che già presidiamo con referenze prestigiose: Francia, Russia, Germania e Spagna».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here