Innovazione di processo al servizio dell’aria

0
283

Tecnologia al top

Specializzata nella progettazione e nella realizzazione di ventole industriali e sistemi di ventilazione, Ma.Ti.Ka ha fatto della produzione personalizzata il proprio punto di forza. Tecnologia ad alto valore aggiunto che oggi beneficia anche delle prestazioni offerte da alcuni impianti Amada. Non una semplice fornitura, ma una reale integrazione di processo che ha permesso all’azienda di ottimizzare in modo ancora più significativo il ciclo produttivo e di sviluppo del prodotto.

Tecnica dell’aria su misura. È di questo che si occupa Ma.Ti.Ka, uno dei principali player mondiali operanti nel settore della produzione personalizzata di ventole industriali. L’azienda è infatti il partner di riferimento per realtà di spicco nel mondo dei forni professionali, dell’elettrodomestico, della ventilazione, dell’aspirazione e trattamento aria, del condizionamento e del riscaldamento. Attività svolta da un team composto da una sessantina di addetti, con un’età media di 33 anni e suddivisi sulle due sedi di Camposampiero (PD) e di Cinisello Balsamo (MI). Personale giovane e qualificato ed evolute tecnologie di lavorazione al servizio dell’innovazione continua. «Processi e tecnologie – spiega l’amministratore delegato Tiziana Morgesein continua evoluzione, al passo con le nuove esigenze di flessibilità, di standard qualitativi sempre più elevati e di sviluppo di soluzioni sempre più custom made». Esigenze e dinamiche che hanno portato il gruppo a migliorare e ottimizzare nel tempo i propri processi produttivi, per garantire il più elevato livello di competitività e un servizio ad alto valore aggiunto. «Approccio e metodologie operative – continua Morgesebasate sui concetti tipici del ‘lean thinking’, che riguardano l’intero ciclo di sviluppo di prodotto. Dalla progettazione all’integrazione di performanti macchine utensili, robotica inclusa, impianti e attrezzature oltre ovviamente ai flussi di materiale e informativi. L’obiettivo rimane sempre quello di rispondere rapidamente alle necessità del mercato, attraverso le attività del nostro laboratorio di ricerca e sviluppo. Così da ridurre il time-to-market e ridurre il disallineamento dei risultati delle analisi di laboratorio tra simulazione teorica e applicazione reale». Ed è in questo contesto che s’inserisce l’acquisizione di impianti Amada, ovvero una combinata punzonatrice-laser con torre di carico-scarico, una piegatrice, oltre a un’affilatrice utensili automatica.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here