Geartec: tecnologia additiva a 360°

Geartec
Connettore in PEEK realizzato con Additive Manufacturing

Geartec sta concentrando il proprio impegno in questo peculiare ambito produttivo, con l’obiettivo di offrire non solo elementi per la prototipazione, ma anche e soprattutto particolari in materiale plastico funzionali di serie.

Ecco perché la soluzione proposta da Geartec, basata su una macchina con tecnologia FDM (Fused Deposition Modeling), è in grado rispondere alle specifiche dei settori più complessi, grazie alla possibilità di lavorare materiali speciali, come ad esempio il PEEK e il PEI che si collocano in cima alla piramide dei tecnopolimeri e assicurano elevata resistenza termica e chimica e anche materiali rinforzati con fibra di carbonio che offrono prestazioni superiori in termini di resistenza meccanica.

La tecnologia additiva risulta particolarmente interessante per la realizzazione di pezzi singoli o per lotti piccoli e piccolissimi, soprattutto in particolari caratterizzati da elevata complessità, dove i costi di attrezzaggio della macchina utensile risultano troppo alti e gli stampi necessari al processo di iniezione presentano costi non ammortizzabili.

La produzione additiva consente inoltre al progettista ulteriori gradi di libertà ottenendo diversi obiettivi molto importanti.

Permette infatti di ottimizzare il disegno dei pezzi con soluzioni altrimenti non realizzabili con i sistemi di produzione tradizionali.

Pppure di ridurre il numero di componenti semplificando gli assiemi e, quindi, i relativi costi di assemblaggio, ottenendo infine anche ulteriori ottimizzazioni in termini di peso attraverso la costruzione di particolari alleggeriti grazie a strutture a nido d’ape.

Oltre che per la costruzione di prototipi, i pezzi ottenuti tramite la tecnologia additiva Geartec possono essere utilizzati con successo in settori che tradizionalmente utilizzano particolari complessi e comportano produzioni a bassi numeri come:

  • aerospaziale
  • automotive sportivo
  • packaging
  • energia

Così come per costruire, in breve tempo, pezzi di ricambio velocizzando le operazioni di manutenzione e minimizzando i fermo-macchina relativi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here