Maschiatura speciale

Un attuatore lineare uno degli elementi più presenti nella produzione aziendale.

Nella lavorazioni meccaniche il rapporto tra performance, ripetibilità e ottimizzazione dei costi può essere il fattore decisivo nella scelta del fornitore.

NUI Utensili Europa (www.nuiutensili.com), da sempre attiva nel settore degli utensili integrali per la rimozione del truciolo, negli anni ha ampliato la propria gamma di prodotti in modo da poter fornire un ampio ventaglio di soluzioni alla propria clientela sia per quello che riguarda il mercato della rivendita sia per quello che riguarda il settore degli end user.

Oggi NUI è in grado di fornire un’ampia gamma soluzioni su misura per ogni tipo di esigenza sia che si tratti soluzioni a catalogo sia che si tratti di utensili speciali.

Nel campo della filettatura NUI è in grado di produrre maschi e filiere speciali per ogni esigenza d’officina, sia in grandi che in piccoli lotti.

La lavorazione e i parametri operativi

Nel panorama odierno grande è l’enfasi sull’efficienza del processo produttivo in termini di performance, ma anche sul controllo e il contenimento dei costi.

Quando CIAR, tramite il distributore di zona Utensiltiani, ha chiesto se NUI fosse interessata a partecipare ad un test comparativo, insieme ad altri produttori, per la fornitura di maschi speciali 23X1 rivestiti, con lubrificazione interna, il costruttore è stato lieto di accettare il guanto di sfida.

CIAR è un primario produttore di cinematismi per il settore del comfort engineering e del wellness. La lavorazione, come spiegato dal responsabile d’officina, Federico Ciarallo, prevedeva la filettatura di tubi in acciaio, i cosiddetti “tubi mobilio” per un attuatore lineare elemento presente in diverse tipologie di prodotti. Il tubo, di acciaio zincato a caldo, a basso tenore di carbonio non presentava particolari criticità dal punto di vista del materiale se non la saldatura del tubo stesso.

La filettatura veniva effettuata su una macchina speciale, costruita sulle esigenze del cliente, che tramite un processo integrato e diciassette stazioni, provvedeva a tagliare i tubi della dimensione richiesta, li caricava in macchina e completava diverse operazioni tra cui la maschiatura.

La filettatura di 25 mm (a volte la lunghezza del filetto poteva raggiungere i 42 mm) veniva eseguita nella quinta stazione e successivamente all’estremità del tubo si procedeva all’inserimento di una boccola di plastica.

Come specificato da CIAR, secondo gli standard qualitativi richiesti dal cliente, la bontà dell’accoppiamento boccola-tubo veniva testata tramite una prova di trazione sottoposta a un carico tra un minimo di 12.000 e un massimo di 17.000 Newton.

La velocità di lavorazione prevedeva 200 giri in entrata, in fondo inversione e successivamente 1 mm a 150 e uscita a 700 giri. La lubrificazione doveva essere effettuata con olio intero. I target operativi, in termini di durata, erano di 3500 filettature a maschio per un target price dal 15 al 20% in meno del fornitore consueto.

Sede centrale e unità produttiva di CIAR a Pesaro.

La proposta NUI

NUI, dopo un confronto con Utensiltiani, ha ritenuto di optare per un maschio come quello in foto con un rivestimento Balinit B.

Il Balinit B è caratterizzato da elevata durezza e tenacità. Risulta inoltre particolarmente efficace in caso di saldatura a freddo garantendo al contempo resistenza all’usura e basso coefficiente di attrito.

Le prove e la scelta del fornitore

La richiesta del cliente era quella di garantire un ottimo rapporto prezzo prestazioni evitando possibili fermi macchina.

I test prevedevano diversi fornitori con una prova di dieci pezzi ciascuno. I due valori più anomali (il più basso e il più alto) venivano eliminati dalla tabella prove.

Due fornitori, NUI e un secondo competitor, si sono distinti come i più conformi alle necessità operative di CIAR.

NUI, in particolare, ha eseguito una media di 3.992 filettature con un coefficiente di variazione molto basso, a dimostrazione di una prestazione estremamente solida.

La costanza del rendimento è uno dei fattori chiave nell’utilizzo degli utensili. In caso di macchine senza la presenza fissa di un operatore, fa si che i tempi di fermo macchina siano ridotti al minimo con conseguenze positive sui costi di produzione.

Rispetto al target di acquisto fissato dal committente, NUI ha proposto circa un 18% di risparmio rispetto al precedente fornitore.

CIAR ha pertanto deciso di dare fiducia a NUI in funzione sia dell’alto rendimento della soluzione proposta sia delle condizioni di acquisto estremamente favorevoli rispetto al target price aziendale.

Oltre alla capacità di proporre soluzioni estremamente efficaci la conoscenza del cliente e il prezioso supporto tecnico di Utensiltiani hanno permesso a NUI di risultare la soluzione vincente.

CIAR, un gruppo internazionale all’avanguardia nel movimento

CIAR è un gruppo italiano riconosciuto a livello internazionale come un player di prima grandezza nel campo delle meccaniche e dei cinematismi per il mercato del comfort engineering.

Nata a Pesaro nel lontano 1979, la società quest’anno ha celebrato quarantennale di attività a testimonianza di un processo di crescita costante che l’ha portata negli anni a sviluppare un know-how di assoluto rilievo nel mondo dei sistemi per il comfort.

CIAR propone soluzioni diverse sia per il settore dell’industria e dell’arredamento ma anche per il comparto del wellness e del relax quali attuatori lineari, sistemi massaggianti, alzatesta e il sistema Zerowall, che permette attivare la funzione recliner in spazi molto angusti,

Oggi CIAR può contare su due sedi, quella storica a Pesaro, e una, inaugurata nel 2017 a Shenzen, in Cina, 18.000 mq spazi coperti, 160 dipendenti worldwide, per un fatturato di circa 40 milioni di euro e una presenza commerciale in oltre 30 paesi.

Abbiamo chiesto all’azienda quali siano i punti di forza dell’offerta e i responsabili CIAR ne hanno evidenziato i due, a loro parere, più caratterizzanti: la capacità del reparto Ricerca e Sviluppo di partire da un’idea e di testarne in maniera approfondita le funzionalità e la rispondenza alle effettive condizioni di impiego per poi realizzarla attraverso le più moderne automazioni industriali ad hoc, garantendo altissimi standard di efficienza produttiva; il focus aziendale sulla qualità che permette di mantenere un livello qualitativo costante (CIAR è infatti certificata UNI EN ISO 9001: 2015) e la grande flessibilità produttiva da sempre nel suo DNA.

Utensiltiani

Nel 1970 a Pesaro i fratelli Tiani fondarono l’utensileria Utensiltiani. Inizialmente il focus aziendale si rivolgeva al settore dei mobilifici. Ben presto però la direzione decise di sviluppare il settore della meccanica di precisione, allora ancora agli inizi nell’area del pesarese. In breve tempo Utensiltiani riuscì a caratterizzarsi come un primario interlocutore nel campo dell’utensileria meccanica fornendo un ottimo livello di servizio alla clientela per la gamma di prodotti trattati, la competenza tecnica e le disponibilità di magazzino. Oggi Utensiltiani distribuisce, tra gli altri, le soluzioni di NUI, sia per quello che riguarda i prodotti standard sia per quello che riguarda le soluzioni a disegno.

di Claudio Silvestri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here