Come si progetta una macchina utensile? Scarica l’approfondimento!

Dal concept alla macchina utensile vera e prestazionale. Tecniche Nuove e HSD realizzano un white paper gratuito sul dietro le quinte di questa fondamentale tipologia di prodotto per l’industria metalmeccanica.

Una macchina utensile, al pari di ogni altra soluzione ad alto contenuto tecnologico, nasce da una prima idea, si può dire un’ispirazione, che dà origine a un concept che si forma da una prima serie di domande e di specifiche tecniche:
• Sarà un’unità destinata a grandi lotti, o a piccole serie, quindi molto versatile, in grado di passare da un lotto all’altro con flessibilità?
• Il riattrezzaggio dovrà essere rapido?
• Che tipo di pezzi dovrà lavorare? Pezzi semplici, magari in serie con attrezzature quali cubi di serraggio, o complessi, con molte lavorazioni su più assi? O tridimensionali, quali stampi e pezzi per l’energetico?
• Quali saranno i materiali da lavorare? Acciai o ghise? Non ferrosi? Titanio o leghe speciali? Compositi o materiali non metallici?
• Che dimensioni avranno i pezzi?
• Quali parametri qualitativi dovrà raggiungere la macchina utensile?
• Come sarà garantita l’affidabilità e di conseguenza l’efficienza in produzione?
• Quali saranno i volumi di truciolo da asportare? Sgrossature pesanti, richieste di forti valori di coppia e/o di potenza? Semi-finiture e/o finiture?

A queste e ad altre verrà data una risposta precisa nel documento gratuito “La macchina utensile ideale: come nasce?“. Una pubblicazione firmata Tecniche Nuove e HSD, casa pesarese presente nel mondo con 5 filiali localizzate nei principali mercati, nonchè partner del programma “High Performance Manufacturing” presso il Cluster Fabbrica Intelligente.

Scopri i componenti strategici di una macchina utensile