Gian Stefano Morelli, qualità e innovazione ogni giorno

0
609

Parti integranti della sua quotidianità e fortemente collegate tra loro, qualità e innovazione consentono a una nota realtà di proporre soluzioni di cuscinetti e sistemi meccanici e meccatronici per i più differenti settori. Ce ne ha parlato Gian Stefano Morelli, industrial application, technical development manager, production machinery di Schaeffler Italia Srl.

Come giudicate l’attuale andamento del mercato nel vostro ambito operativo?

La richiesta del mercato dei componenti di nostro interesse, principalmente cuscinetti di precisione e sistemi lineari, riflette l’andamento dell’entrata ordini dei costruttori delle macchine utensili, quindi un trend che negli ultimi tre anni è stato positivo, soprattutto per i costruttori italiani orientati all’export“.

Quali sono i punti di forza che vi contraddistinguono?

Per il settore delle macchine utensili il gruppo Schaeffler ha da sempre sviluppato prodotti specifici che poi sono diventati standard per il mercato, dai pattini a rulli ai cuscinetti radio-assiali per tavole girevoli, ai cuscinetti supporto vite. Oggi il focus è affrontare le sfide e le richieste che l’Industry 4.0 pone a costruttori di macchine e fornitori di componentistica. I punti di forza sono quindi una forte competenza relativamente al sistema in cui i nostri prodotti devono operare e la capacità di sviluppare soluzioni meccatroniche, ad esempio cuscinetti sensorizzati, sistemi di analisi vibrazionale, sistemi integrati di lubrificazione“.

Qualità e innovazione: cosa significano per voi?

Qualità e innovazione appartengono alla nostra quotidianità. Nell’ambito delle macchine di produzione, dove spesso i cuscinetti lavorano in condizioni di funzionamento prossime ai limiti, oppure in ambienti fortemente aggressivi, l’innovazione di prodotto è l’ingrediente fondamentale per presentarsi con soluzioni sicure e affidabili nel tempo e marcia di pari passo con l’innovazione delle tecnologie produttive, allacciandosi a doppio filo con la qualità. I concetti di innovazione e di qualità sono fortemente collegati e, insieme, permettono a Schaeffler di proporre soluzioni di cuscinetti e sistemi meccanici e meccatronici per i più differenti settori“.

Che ruolo ha l’attività di ricerca e sviluppo nel quadro della vostra realtà?

L’attività di ricerca e sviluppo è fondamentale per mantenere la guida tecnologica ed è rivolta all’innovazione sia del prodotto sia dei processi. Lo sviluppo di nuovi prodotti e nuove tecnologie produttive è responsabilità degli enti centrali del gruppo. A livello locale, invece, siamo coinvolti nel seguire la progettazione di varianti che in molte circostanze si rendono necessarie per soddisfare i requisiti applicativi del cliente. Come accennato prima, spesso queste versioni speciali diventano poi standard di mercato per il loro settore di impiego“.

Quali maggiori necessità vi comunicano oggi clienti e mercato?

I costruttori di macchine ci trasferiscono le esigenze dei loro clienti finali, volte alla ricerca di soluzioni affidabili, che possano semplificare la costruzione circostante e le procedure di montaggio, per ridurre i costi complessivi e le esigenze di manutenzione in esercizio. La nostra risposta sta, ad esempio, nell’offerta di cuscinetti schermati, prelubrificati al montaggio in condizioni controllate e, ove richiesto, già precaricati così da evitare onerosi aggiustamenti al montaggio. Anche l’offerta di versioni di cuscinetti flangiati è vista nell’ottica di semplificare il montaggio e ridurre il numero dei componenti. Dal punto di vista prestazionale un fattore comune è l’incremento della velocità di rotazione ammissibile, che avviene a ogni revisione della gamma prodotto per l’effetto congiunto di sviluppi teorici sulla geometria del cuscinetto ed evoluzione dei processi produttivi che consentono di ottenere precisioni sempre più elevate e costanti nel tempo. Merita infine un approfondimento il tema della digitalizzazione e dell’Industry 4.0. La quarta rivoluzione industriale porta con sé nuove sfide, legate alla sensoristica integrata e alla interconnessione di sistemi, macchine e stabilimenti produttivi. Il gruppo Schaeffler, particolarmente attivo nell’ambito dei sistemi meccatronici nei settori automotive e industriale, offre soluzioni di cuscinetti sensorizzati, ralle di rotazione con direct drive integrato, unità lineari comandate, attuatori elettromeccanici con viti a rulli satellite, sensori di coppia, sistemi integrati di lubrificazione e di condition monitoring“.

Quali prerogative caratterizzano i vostri differenti prodotti?

La maggior parte dei prodotti Schaeffler oggi è caratterizzata dal marchio X-Life, che viene associato alle diverse famiglie di cuscinetti quando ricevono un upgrade delle loro caratteristiche funzionali. Attraverso modifiche della geometria interna si raggiunge ad esempio l’obiettivo di ridurre gli attriti interni, riducendo rumorosità, temperatura e stress del lubrificante, e aumentando di conseguenza durata e affidabilità in esercizio. Per il settore delle macchine utensili citiamo i cuscinetti supporto vite a due corone di sfere in versione XL, dove abbiamo aumentato la velocità limite, la capacità di carico dinamico e la resistenza in condizioni di funzionamento con movimento oscillante, e la recente gamma di cuscinetti a rulli cilindrici di precisione per mandrini“.

Quali sono le vostre novità più recenti o i prodotti di punta?

Per il comparto delle macchine utensili il prodotto innovativo più recente è il sistema di misura assoluto della posizione angolare integrato nei cuscinetti radio-assiali, per tavole girevoli della serie YRT /YRTS. Il montaggio radiale della testa di misura direttamente sull’anello fisso del cuscinetto non richiede alcuna registrazione al montaggio o procedure di teach-in. La semplificazione della costruzione circostante è evidente, come pure il vantaggio di avere libero il foro centrale del cuscinetto per il passaggio di cavi elettrici e condotti idraulici. Il sistema è pronto per il collegamento al CNC ed è un esempio significativo di cuscinetto sensorizzato offerto come prodotto a catalogo“.

Quali servizi mettete a disposizione prima e dopo la vendita?

L’attività di prevendita per il settore delle macchine di produzione consiste soprattutto nel seguire il cliente fin dalle prime fasi di impostazione della macchina, per valutare congiuntamente la soluzione più idonea a soddisfare le esigenze tecnico-economiche dell’applicazione ed eseguire le opportune verifiche di calcolo. Un’importante attività svolta presso i nostri clienti è anche quella della formazione tecnica dei progettisti, sia sul prodotto specifico sia su tematiche applicative generali. Il servizio postvendita riguarda prevalentemente la proposta di assistenza al montaggio dei cuscinetti, come pure il rilievo e l’analisi delle vibrazioni, con strumentazione e personale dedicato. Queste attività consentono di instaurare con i clienti relazioni di partnership stabili e durature“.

_____________________________________________

Soluzioni per ogni applicazione

Schaeffler Italia è la filiale italiana del gruppo Schaeffler ed è da oltre cinquant’anni un centro di tecnica creativa. Dispone di una gamma prodotti estremamente ampia che le permette di offrire sempre la migliore soluzione per ogni applicazione: cuscinetti volventi, cuscinetti a strisciamento, supporti, sistemi lineari e azionamenti diretti, ai quali si aggiungono articoli e servizi per la manutenzione. Il programma di produzione si rivolge ai settori industriale e automotive, per i quali Schaeffler Italia è un riconosciuto e ambito partner di sviluppo di soluzioni personalizzate.

di Carla Casartelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here