Una micro impresa che cavalca l’hi-tech

Quando il sogno diventa realtà

Si può essere una micro impresa e allo stesso tempo farsi così tanto apprezzare da conquistare la fiducia di importanti clienti attivi in settori prestigiosi come l’aerospaziale e il medicale? Certamente, se, come nel caso dell’officina qui presentata, ad una smodata passione si abbinano macchine all’insegna della tecnologia più spinta.

La storia della E-Tec S.n.c. di Montà (CN), a due passi da Alba, terra di prelibati tartufi bianchi, è di quelle che è un piacere narrare, perché impregnata di gioventù, coraggio e passione. Ne è protagonista un giovane torinese, Aldo Appendino, il quale, nel 2000, subito dopo il matrimonio, alla sicurezza del posto fisso in un’affermata fabbrica meccanica vicino casa, che nessuno gli toglierebbe mai vista la sua abilità nel maneggiare la macchina utensile a lui assegnata, e cioè una fresatrice, con la complicità della moglie, preferisce il rischio di provare a trasformare in realtà il sogno da sempre cullato: avviare una realtà tutta sua dove poter abbracciare il meglio delle proposte offerte dai costruttori di macchine utensili, come del resto il nome che le attribuisce già fa capire. Essendo uno novello imprenditore, però, trova più ostacoli del previsto per avere credito dalle banche e dalle società di leasing, e quando finalmente arriva il camion che trasporta il suo primo acquisto, un centro di lavoro verticale a controllo numerico, l’autista dell’impresa costruttrice dello stesso quasi non vuole scaricarlo. E Il perché ce lo dice proprio chi quel giorno non se lo scorderà mai.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here