Il CAD/CAM entra nelle cucine di tutto il mondo

0
429

Eleganza, modernità, stile e funzionalità sono gli elementi identificativi delle cappe aspiranti Falmec. Design ed eccellenza tecnologica made-in-Italy, per la cui realizzazione delle parti in lamiera viene da tempo utilizzato l’ambiente CAD/CAM Radan, distribuito in Italia dal gruppo ProCAM.

Le funzionalità di Radan aiutano la progettazione e la produzione delle cappe Falmec

Lavorazione automatica di un nesting con funzionalità “parte nella parte” e distruzione sfridi limitrofi.

Sempre più evolute e tecnologiche, le moderne cappe aspiranti riescono oggi a combinare funzionalità, efficienza energetica, silenziosità, prestazioni, ma anche linee estetiche e design accattivanti, frutto della continua ricerca e sviluppo svolta dai costruttori presenti sul mercato. Tra questi spicca Falmec, azienda dal 1981 specializzata nella progettazione e produzione di una vasta gamma di cappe aspiranti, oltre che di piani cottura e accessori. Attività svolta presso la sede di Vittorio Veneto (TV), dove annualmente vengono realizzati più di 130mila articoli, destinati per il 65% oltre i confini nazionali. «Curiamo internamente l’intero ciclo di sviluppo del prodotto – spiega Gabriele Vidor, ufficio produzionedal ricercato design, alla progettazione e realizzazione del prototipo, della campionatura, fino a tutta la filiera produttiva». Iter complesso, dal coil all’assemblaggio finale dei motori e dell’elettronica, nel quale convergono in modo sinergico e vincente grande creatività, elevata flessibilità produttiva, evolute tecnologie di processo chiamate a integrare l’impiego di diversi materiali, tra cui l’acciaio. «Igienico, facile da pulire, resistente alla corrosione – aggiunge Vidor – l’acciaio inox Aisi 304 rappresenta il materiale migliore, nonché il più usato, per la realizzazione dei nostri prodotti. Insieme anche al rame, al vetro, ad alcune ceramiche in lastra e al cemento, per alcuni modelli più di nicchia». In questo contesto sono oltre 700 le tonnellate di selezionato acciaio Aisi 304 che l’azienda lavora ogni anno per dare forma alle proprie creazioni. Fasi di lavorazione che vedono un supporto decisivo anche nelle funzionalità offerte dall’ambiente Radan, distribuito in Italia dal Gruppo ProCAM di Padova, da oltre 20 anni operante sul mercato dei sistemi CAD/CAM e dei servizi correlati.

Trasformazione automatica degli ordini in progetti di nesting

Parte dell’ambiente Radan, Radmanager è il modulo logistico dedicato all’organizzazione della produzione e gestione dello sviluppo degli ordini, trasformandoli in modo semplice in progetti di nesting pronti per la lavorazione. Esso consente di riunire parti da ordini diversi in un unico progetto, contribuendo a migliorare l’efficienza e a ottimizzare l’impiego della materia prima, grazie a tre aspetti specifici e caratterizzanti: Parti, Clienti e Ordini; creazione Nest. In primo luogo, le informazioni sulle parti prodotte vengono memorizzate, in modo da consentire un rapido inserimento di ordini ripetitivi. I dati delle parti da produrre possono essere raccolti da file Radan esistenti oppure inseriti manualmente. In secondo luogo, possono essere inseriti i dettagli sui clienti, a corredo degli loro ordini. Ogni ordine può contenere più parti, e lo stato dell’ordine può essere visto a colpo d’occhio prima ancora di aprirlo, disponendo di una serie di informazioni a cascata ben visibili. Infine, i progetti di Nesting, elaborati all’interno di Radan, vengono creati in automatico rispettando ogni criterio necessario, rendendoli pronti per la fase di taglio/punzonatura. Eventuali modifiche alle quantità di pezzi nestati vengono rielaborate in Radmanager per la creazione di possibili altri nesting correlati, a beneficio della massima efficienza e ottimizzazione di processo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here