La stampante 3D metallo che costa poco

Il costo ancora troppo elevato per la stampa del metallo in 3D limita l’accesso di questa tecnologia alle aziende di piccole e medie dimensioni, lasciando inutilizzate molte applicazioni che non vengono sperimentate. Ed è proprio attraverso il documento “Design and Development of a Low-Cost 3D Metal Printer” che alcuni ricercatori spiegano la creazione di stampanti di metallo 3D più economiche che utilizzano la saldatura MIG e un microcontroller open source per realizzare le diverse parti della stampante. Nelle sperimentazioni è stata utilizzata una macchina per la saldatura MIG per fornire il materiale e l’energia necessaria per ottenere la fusione del materiale stesso. Il movimento della stampante e la traslazione dei comandi dal server della stampante a un computer host vengono controllati da un firmware fornito da un microcontroller Arduino.

Per garantire che la stampante metallica sia collegata durante le operazioni, la saldatura MIG è stata impostata per l’accensione e lo spegnimento automatico; il gas di protezione è stato impostato per fluire prima dell’inizio del processo di stampa; la torcia di saldatura è stata posizionata sotto il dispositivo di fissaggio perpendicolare al fondo per creare la superficie, mentre la distanza tra la superficie del fondo e l’ugello è stata regolata a circa 6 mm livellando l’altezza della torcia di saldatura.

La macchina per la saldatura MIG comincia così a costruire una parte, strato su strato, dal basso verso l’alto.

Nonostante gli esperimenti condotti dimostrino l’importanza del dosaggio della velocità e della tensione e abbiano conseguito realizzazioni di successo di campioni semplici, ulteriori ricerche devono essere ancora condotte per migliorare la qualità del prodotto e studiare il comportamento meccanico delle parti prodotte da questa tecnica.

Il costo per l’intero sistema sino a oggi realizzato è stato stimato in circa 840 dollari, un prezzo decisamente più abbordabile rispetto a una stampante di metallo in 3D tradizionale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here