Nasce il gruppo Fraunhofer per la Ricerca e l’Innovazione

Capire gli effetti delle nuove tecnologie è una pratica fondamentale per qualsiasi realtà produttiva moderna. I vari cambiamenti strutturali devono pertanto essere riconosciuti e compresi prima del loro concretizzarsi, allo scopo di gestire attivamente l’impatto economico, sociale, politico e culturale a lungo termine sulla società e sull’economia. Con il gruppo Fraunhofer per la Ricerca e l’Innovazione, Fraunhofer-Gesellschaft mira a rafforzare il suo futuro ruolo nella studio, nella tecnologia e nel dialogo con la politica, l’industria e la società.

I cambiamenti tecnologici come la digitalizzazione uniscono un’ampia gamma di ambienti e esperienze di vita e di lavoro. Essi aprono opportunità di progettazione inedite, ma richiedono allo stesso tempo un supporto strutturale che vada di pari passo. Proprio questi rapidi sviluppi insiti nella trasformazione digitale rappresentano il primo elemento d’azione tra le parti in gioco. “Con la sua vasta gamma di competenze, Fraunhofer è un partner scientifico affidabile da decenni – afferma Reimund Neugebauer, presidente di Fraunhofer. La nostra ricerca pre-concorrenziale e le conoscenze di mercato ci aiutano a fornire servizi di trasferimento tecnologico unici, in grado di favorire la creazione di valore aggiunto in Germania e in Europa. La Germania, in particolare, ha bisogno di assicurare la sua posizione di leader rispetto all’innovazione industriale. Per questo abbiamo deciso di formare il gruppo Fraunhofer per la Ricerca e l’Innovazione, con focus sulle indagini socioeconomiche e sociotecniche“.

Il gruppo sarà inizialmente costituito da quattro istituti di ricerca con oltre 500 dipendenti: l’Istituto Fraunhofer di Ingegneria Industriale IAO di Stoccarda, il Centro di Gestione Internazionale Fraunhofer IMW di Leipzig, l’Istituto Fraunhofer per l’analisi del trend tecnologico INT a Euskirchen e l’Istituto Fraunhofer per la Ricerca di Sistemi e l’Innovazione ISI a Karlsruhe. “Fondando il nuovo gruppo, Fraunhofer-Gesellschaft vuole consolidare ulteriormente il suo ruolo nella ricerca e nel sostegno dei processi di innovazione e delle condizioni tecnologiche, economiche e sociali che li compongono- sottolinea il direttore esecutivo dell’Istituto Fraunhofer IAO, Wilhelm Bauer. In tutta Europa abbiamo il più ampio profilo tecnologico diversificato, con competenze in settori quali la produzione efficiente, i trasporti e la mobilità, l’energia e l’abitazione, l’informazione e la comunicazione, la protezione e la sicurezza, nonché la salute, l’alimentazione e l’ambiente. Il legame tra il nostro bagaglio di competenze e la ricerca socioeconomica e sociotecnica è ciò che ci fa emergere“.

Il gruppo Fraunhofer per la Ricerca e l’Innovazione sarà inoltre un attore di primo piano nel progetto Fab Microelectronics Germany (FMD). Finanziata dal Ministero federale tedesco per l’istruzione e la ricerca, l’iniziativa ha fornito undici Fraunhofer e due istituti Leibniz di attrezzature e sistemi all’avanguardia (per un totale di circa 350 milioni di euro) per riunire competenze tecnologiche e affrontare temi legati al futuro. “Il progetto si occupa di sviluppare le esigenze esistenti e nuove del mercato o del cliente, valutando modelli di business e servizi innovativi, oltre a fornire raccomandazioni per le roadmap di tecnologia e le strategie di innovazione – aggiunge Neugebauer . La microelettronica è destinata a acquisire maggiore importanza nell’arena internazionale come una delle principali tecnologie tedesche. Ciò richiede di lavorare insieme in tutte le discipline. Dopo tutto, lo sviluppo e l’implementazione di tecnologie all’avanguardia sono fattori determinanti in fatto di trasformazioni strategicamente rilevanti. E’ così che pensiamo di guidare l’innovazione oggi e creare enormi potenziali per il futuro“.