Emerson G3, aggiornamento all’insegna dell’ottimizzazione dei costi

Condividi

Emerson presenta un importante aggiornamento alla piattaforma elettronica per isole di valvole G3 ASCO Numatics che consente di ridurre i costi di installazione. La struttura è stata ampliata in modo da poter supportare fino a 128 elettrovalvole su un unico manifold. Questa soluzione consente di controllare più valvole da un solo nodo, con conseguente risparmio sul cablaggio, sulle tubazioni interne e sui collegamenti elettrici nel cabinet. Gli utenti saranno avvantaggiati nei casi in cui debbano controllare un´elevata densità di valvole o un´apparecchiatura pneumatica in un elemento preconfigurato o su uno skid. “La nuova funzionalità consente ai progettisti di ridurre al minimo l’utilizzo del prezioso spazio nel cabinet così come il numero di nodi dedicati alle isole di valvole pneumatiche – spiega Uwe Claus, vicepresidente marketing di Emerson. Ora i progettisti possono posizionare più valvole in un unico cabinet o utilizzare un alloggiamento più piccolo per contenere lo stesso numero di elementi. Inoltre, gli installatori dovranno configurare un solo nodo, con conseguente risparmio di tempo e costi di manodopera”.

Le piattaforme di valvole ampliate possono supportare fino a 128 elettrovalvole da 11 mm e fino a 80 valvole da 18 mm e 26 mm. Per aumentare la portata delle piattaforme di valvole, sono stati aggiunti dei blocchi intermedi con valvole e connettori di alimentazione aggiuntivi. Questo approccio flessibile offre la possibilità di pagare solo per la portata e le funzionalità necessarie per la loro configurazione. Viene supportata una vasta gamma di protocolli di comunicazione, tra cui Ethernet/IPTM DLR, Profibus DP e valvole Sub-Bus per la distribuzione.

Per risparmiare tempo in fase di progettazione e selezione, Emerson consiglia di utilizzare il tool online Dynamic Product Modelling (DPM) per la realizzazione delle isole di valvole pneumatiche. Il DPM oltre a semplificare la configurazione completa delle isole di valvole, genera specifiche mirate per quel prodotto e permette di effettuare il download di un disegno CAD.

“La nostra nuova piattaforma G3 è la soluzione ideale per l’uso nel campo delle biotecnologie, del Food & Beverage, della chimica fine e per altre applicazioni di trattamento delle acque reflue e potabili”, conclude Claus.

Articoli correlati