La meccanica italiana aumenta l’export verso l’Iran

L’Iran è un mercato molto favorevole per l’export italiano che nel primo semestre 2017 ha registrato un incremento del +25,9%, pari a 221 milioni di euro, rispetto allo stesso periodo del 2016.

L’export della meccanica italiana verso l’Iran cresce del +25,9%

Le turbine a gas sono le più richieste: nel 2017 lo scambio commerciale è stato del valore di 64,6 milioni di euro in crescita del +108,3% sul 2016. Molto bene anche il comparto della caldareria (22 milioni di euro circa) e dei forni industriali (18,8 milioni di euro), una cifra simile a quella delle valvole e dei rubinetti (18,2 milioni di euro).

2017-06 2016-06 Var% a/a
Totale complessivo 221.040.568 175.575.246 25,9%
Turbine a gas 64.657.272 31.044.356 108,3%
Caldareria 21.952.679 1.396.541 1471,9%
Forni industriali 18.885.887 6.199.151 204,7%
Turbine a vapore 18.877.751 25.195.481 -25,1%
Valvolame e rubinetteria 18.217.851 13.437.576 35,6%
Pompe 16.790.437 25.771.989 -34,9%
Sollevamento e movimentazione 15.564.089 20.435.101 -23,8%
Impianti termici 10.734.962 19.603.029 -45,2%
Serrature e ferramenta 5.810.406 4.852.569 19,7%
Impianti aeraulici 4.684.326 11.861.490 -60,5%
Macchine edili stradali minerarie 4.118.095 1.151.166 257,7%
Compressori aria 3.453.238 705.562 389,4%
Macchine forni pane 3.236.085 1.547.091 109,2%
Macchine e impianti per pastifici 2.715.749 3.831.228 -29,1%
Saldatura 2.331.167 205.256 1035,7%
Compressori frigoriferi 2.291.592 957.737 139,3%
Macchine caffè espresso 2.066.368 1.209.749 70,8%

 

L’Iran è la diciottesima economia mondiale e la seconda nell’area MENA (Medio Oriente e Nord Africa). La sospensione delle sanzioni all’Iran può consentire all’Italia di recuperare le occasioni perdute degli ultimi anni. I fattori naturali che contribuiscono positivamente sull’andamento dell’economia sono l’abbondanza di idrocarburi (Iran è il quarto produttore di petrolio al mondo e il secondo per riserve di gas naturale), il 60% degli abitanti al di sotto dei 30 anni (si pensi all’aumento dei consumi) e la favorevole posizione geografica.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here