Software per progettare con la lamiera

software cad cam per la lamiera

In un clima di forte innovazione, sospinto dall’impulso del piano Industria 4.0, anche le software house che sviluppano soluzioni CAD/CAM per il mondo della lamiera già da tempo stanno orientando le loro release al soddisfacimento di nuovi requisiti.

Il futuro del Cad/Cam per la lamiera

Quali le nuove esigenze dei progettisti? Quale le nuove proposte in termini di feature, funzionalità, procedure, per facilitare le attività dell’ufficio tecnico e agevolarne il collegamento con la produzione?

Per cercare di capire meglio l’attuale scenario, abbiamo posto queste domande agli addetti ai lavori, coinvolgendo le aziende interpellate anche su come potrebbero essere i software, o meglio, le piattaforme CAD/CAM (sempre più integrate e automatizzate) del futuro.

Integrazione e automazione sembrano infatti elementi chiave nello sviluppo attuale e di domani. Un’evoluzione che forse permetterà di rivedere per certi aspetti il ruolo del progettista, restituendogli maggiori spazi in termini di creatività, delegando ai software l’onere di definire i migliori processi per l’ottenimento del componente.

1. Dassault Systèmes – SolidWorks 2018

Una soluzione completa integrata per il processo dalla progettazione alla produzione

La nuova versione del portafoglio di applicativi per la progettazione e l’ingegnerizzazione 3D di Dassault Systèmes, SolidWorks 2018, offre una soluzione completa integrata per il processo dalla progettazione alla produzione (Design to Manufacturing). Essa consente ad aziende di tutte le dimensioni di ripensare le modalità con cui realizzano parti e prodotti, portando idee innovative sul mercato nella moderna economia dell’esperienza.

Supportato dalla piattaforma 3DExperience SolidWorks 2018 promuove una strategia integrata con soluzioni che semplificano le interazioni fra le varie discipline lungo tutto il flusso di sviluppo di un prodotto. Questo processo unificato sfrutta lo Smart Manufacturing, cioè un flusso di dati integrato e ininterrotto accessibile a tutti i team coinvolti nello sviluppo del prodotto, dove e quando necessario, in qualsiasi formato, senza conversioni e trasferimenti di dati da un sistema a un altro. In particolare, la flessibilità necessaria a progettare parti in lamiera in modo rapido ed economico è garantita dal software, che permette di accelerare il processo di progettazione, risparmiando tempo e costi di sviluppo e aumentando la produttività.

Utilizzando SolidWorks è possibile:

  • progettare parti e assiemi in lamiera solidi 3D SolidWorks
  • convertire i modelli 3D SolidWorks o i modelli CAD importati direttamente in modelli di lamiera SolidWorks e inserire automaticamente raggio di piegatura, spessore e fattore K
  • progettare attorno a un gruppo di parti in un assieme

In questo contesto la nuova versione 2018 integra anche funzioni ottimizzate di linguette e fessure per il fissaggio automatico delle parti per la saldatura, la funzione di taglio normale che assicura la collisione inclusa per la produzione. È inoltre possibile creare e appiattire facilmente gli angoli che includono tre piegature.

Per scoprire il parere dei produttori e i vantaggi del software scarica l’articolo completo sul numero di Settembre 2018 di LAMIERA

 

2. Libellula – JobSHOP

Un ecosistema di soluzioni software per l’intero ciclo del taglio lamiera

JobSHOP è l’esclusivo ecosistema di soluzioni software Libellula per accompagnare l’azienda nell’intero ciclo del taglio lamiera.

Il processo della lavorazione della lamiera è molto complesso in quanto si sviluppa in diverse fasi, non esaurendosi certamente in quella specifica del taglio. Si tratta di una realtà che l’azienda conosce molto bene, operando da 30 anni nel settore e ascoltando e raccogliendo ogni giorno necessità e problemi dei clienti in tutto il mondo per ciascuna delle 4 fasi principali del taglio lamiera, e cioè:

  • preventivo e conferma d’ordine
  • apertura commessa
  • lavorazione dell’ordine
  • controllo magazzino per la produzione

In questo contesto il sistema JobSHOP propone sempre i software della suite Libellula Universe più adatti e in grado di meglio supportare il personale dell’azienda nelle relative decisioni e programmazioni.
Un sistema che rappresenta il punto di arrivo di un lavoro di ricerca durato anni e che ha portato la software house a dovere veramente “pensare differente”. In quest’ottica Libellula ha creato una nuova piattaforma informatica sulla cui base ha sviluppato una serie completa di software gestionali che coprono, dialogando perfettamente tra di loro e con i software di taglio, l’intero processo della lavorazione della lamiera, dall’ordine alla rendicontazione.

La logica di JobSHOP è totalmente in Industria 4.0 perché garantisce un’assoluta integrazione e automazione del processo produttivo e quindi il raggiungimento dei più alti livelli di efficienza e produttività possibili. Con riscontri raccolti sul mercato da Libellula molto positivi. Non solo all’estero, ma anche in Italia, con una clientela ancora più sensibile alla piena aderenza ai principi di Industria 4.0, per avere accesso ai vantaggi fiscali previsti dalla normativa in materia.

Per scoprire il parere dei produttori e i vantaggi del software scarica l’articolo completo sul numero di Settembre 2018 di LAMIERA

 

3. ProCAM – Radan

Gestione semplice degli ordini: dal progetto al nesting, in automatico!

Oltre a Radbend, Radan dispone di una serie di moduli per rendere più rapida ed efficiente la programmazione delle macchine profilatrici taglio laser, plasma, waterjet e ossitaglio, delle macchine taglio tubo per il taglio laser 3D, e per migliorare la gestione delle macchine a 5 assi simultanei laser.

La suite Radan fa parte dei prodotti di punta del gruppo Vero Software e distribuita in Italia da ProCAM, da oltre 20 anni operante sul mercato dei sistemi CAD/CAM e dei servizi correlati. È un sistema completo che si dimostra quindi versatile e adatto a interfacciarsi con le principali tipologie di lavorazione della lamiera. Un vantaggio per i clienti finali, che possono ampliare il loro reparto produttivo introducendo nuove tecnologie di lavorazione senza doversi preoccupare di acquistare software dedicati per il loro controllo, e senza doversi confrontare con diversi linguaggi di programmazione.

Un ulteriore punto di forza di Radan è rappresentato da RadPro, che si pone come punto di contatto tra i moduli legati alle varie tecnologie di lavorazione. Ovvero un modulo logistico nato per garantire una gestione semplice degli ordini trasformandoli automaticamente in progetti di nesting. Grazie a questa applicazione, ordini differenti che presentano analogie in termini di spessori e tipologie di materiale da lavorare, possono essere combinati in un unico progetto di nesting, massimizzando così l’efficienza e l’utilizzo del materiale. Si tratta quindi di un tool che identifica come ‘parte’ qualsiasi oggetto da produrre, indipendentemente dal fatto che il file associato sia un file 2D, 3D, file CSV esportato da un gestionale, oppure un assieme creato internamente. Per RadPro sono tutte parti da produrre seguendo determinati step, da assegnare alle varie macchine a disposizione all’interno dell’officina e da realizzare entro la data di consegna fissata.

Nell’ottica di semplificare e velocizzare le operazioni evitando problematiche legate a errori di codifica, il modulo offre la possibilità di interfacciarsi con gli eventuali sistemi ERP già presenti nelle aziende.

Per scoprire il parere dei produttori e i vantaggi del software scarica l’articolo completo sul numero di Settembre 2018 di LAMIERA

 

4. PTC – Creo 5.0

Dalla fase di ideazione a quella di produzione in un unico ambiente di progettazione

Creo 5.0, l’ultima versione del software CAD 3D di PTC, permette di passare dalla fase di ideazione a quella di produzione all’interno di un unico ambiente di progettazione. Numerose le funzionalità innovative e gli importanti miglioramenti alla produttività.

Rispetto all’ottimizzazione topologica, l’estensione di Creo realizza automaticamente progetti ottimizzati basati su una serie definita di obiettivi e limiti, indipendentemente dai progetti esistenti e da processi di pensiero. Questo aiuta a risparmiare tempo e abilita la creazione di parti ottimizzate ed efficienti.

Per ciò che concerne invece la produzione additiva e sottrattiva, Creo permette di progettare, ottimizzare, controllare la stampa e produrre parti in modo additivo impiegando una soluzione che offre tutte le funzionalità finora disponibili solo utilizzando più software. La nuova versione introduce l’estensione Additive Manufacturing Plus per Materialise, che estende queste proprietà alle parti in metallo, consentendo di stampare parti di qualità superiore direttamente dal software, e permette di connettersi alla libreria online Materialise dei driver e profili di stampa.

L’estensione Creo Mold Machining offre invece capacità per la lavorazione con macchine ad alta velocità ottimizzate per stampi, matrici, elettrodi e realizzazione di prototipi (con il supporto della lavorazione a 3 assi o 3 + 2). L’estensione Creo Flow Analysis è una soluzione CFD (computational fluid dynamics) che consente di simulare le problematiche legate al flusso dei fluidi direttamente all’interno di Creo. Il flusso di lavoro continuo tra CAD e CFD consente di integrare in anticipo le analisi e spesso di comprendere le funzioni e le prestazioni del prodotto.

Determinanti anche i miglioramenti della produttività: Creo 5.0 dispone di un’avanzata interfaccia utente e permette di creare geometrie appoggiandosi alle regioni e utilizzando le sweep elicoidali di volume. Altri potenziamenti riguardano miglioramenti alle superfici, alla progettazione delle lamiere e all’applicazione degli sformi alle geometrie già raccordate. Gli utenti possono progettare nel software mentre mantengono la modalità di visualizzazione in prospettiva.

Per scoprire il parere dei produttori e i vantaggi del software scarica l’articolo completo sul numero di Settembre 2018 di LAMIERA

 

5. Siemens PLM Software – NX CAM

Una soluzione software CAM completa

Il software NX CAM di Siemens PLM Software fornisce soluzioni software computer-aided manufacturing (CAM) per la programmazione della macchina utensile, il post-processing e la simulazione della lavorazione. Le funzioni avanzate presenti in ciascun modulo contribuiscono a massimizzare i ritorni sugli investimenti per le aziende che si occupano di macchine utensili.

In molti settori, come quello aerospaziale, automobilistico, medicale e della produzione di stampi e macchinari, NX viene utilizzato con successo e offre funzionalità collaudate. Il software offre una vasta e diversificata gamma di funzionalità, dalla semplice programmazione NC alla lavorazione ad alta velocità e multi-asse, consentendo di svolgere molte attività con un unico sistema.

Inoltre, NX dispone di un sistema di post-processing perfettamente integrato che consente di generare facilmente il codice NC necessario per quasi tutti i tipi di configurazione della macchina utensile e del controller. I vari livelli di validazione del programma NC comprendono la simulazione basata sul codice G, che elimina la necessità di pacchetti di simulazione separati.

L’ultima release rilasciata sul mercato integra funzionalità di automazione avanzate per il CAM, fra le quali la programmazione di robot, la fresatura adattiva e la progettazione di attrezzature. Tali feature mettono a disposizione tecnologie innovative per settori specifici grazie alle quali le aziende possono portare sul mercato prodotti di alta qualità in tempi più rapidi.

Per scoprire il parere dei produttori e i vantaggi del software scarica l’articolo completo sul numero di Settembre 2018 di LAMIERA

 

6. SigmaTEK – SigmaNEST

Nesting avanzato e programmazione taglio in sinergia

SigmaNEST PowerPack è il pacchetto più completo proposto da SigmaTEK che combina il nesting avanzato e la programmazione del taglio, con una maggiore efficienza operativa nella tracciabilità dei lavori e nel controllo del magazzino. Il bundle PowerPack massimizza il rendimento dei materiali, minimizza lo sfrido, incrementa la produttività delle macchine e nel complesso, ottimizza la produzione.

È una scelta ideale per tutti i tipi di macchine da taglio come plasma, laser, waterjet, ossitaglio, frese, combinate e disponibile con una soluzione dedicata per le punzonatrici. Numerose sono le funzioni al servizio del progettista: dai molteplici algoritmi di nesting avanzati (in modo da ottimizzare l’utilizzo di materiale) al riconoscimento e sostituzione geometrie automatici; dalle stime accurate di tempi e costi, alla gestione dei nesting multi-cannello.

Da segnalare anche funzionalità di drag/drop e collisione, gestione prefori e controllo altezza per evitare urti, oltre a quelle dedicate al taglio avanzato (ponti, in continuo e in comune), alla tracciabilità di rimanenze e magazzino (attraverso un’unica interfaccia) e alla gestione quantità automatica per le distinte base. Peculiarità rese disponibili in un unico software per la programmazione di tutte le principali macchine da taglio, a beneficio di un sensibile risparmio tempo di produzione attraverso una programmazione semplificata e un output macchine più efficiente.

Altri benefici ottenibili riguardano infine la riduzione o completa eliminazione dello sfrido, un’ottimizzata gestione di più ordini di lavoro, la maggiore durata dei materiali di consumo e il controllo completo del magazzino. Non ultimo il fatto che la piattaforma è interamente personalizzabile attraverso l’architettura Open di SigmaNEST.

Per scoprire il parere dei produttori e i vantaggi del software scarica l’articolo completo sul numero di Settembre 2018 di LAMIERA

 

7. Vero Solutions – VISI Progress

Progettazione stampi lamiera ottimizzata e performante

VISI Progress di Vero Solutions è un software dedicato alla progettazione di stampi lamiera. La sua possibilità di includere dati da un’estesa gamma di interfacce lo rende una soluzione compatibile con molti fornitori.

La sua possibilità di lavorare con solidi, superfici e wire-frame combinati senza alcuna restrizione, lo rende un valido strumento per riparare geometrie importate che risultano corrotte, ed anche costruire da zero i modelli più complessi. Un processo guidato consente al progettista di costruire lo stampo intorno alla striscia, aggiungendo piastre, colonne, bussole, il tutto rigorosamente in 3D.

Le piastre possono essere configurate in svariati modi, e le configurazioni più utilizzate possono essere salvate in una libreria utente. Il tipo di colonna, di bussola, e il loro montaggio vengono definiti a questo stadio.

Test “intelligenti” controllano che i componenti scelti siano congruenti. In pochi minuti si può arrivare alla configurazione di base dell’attrezzatura, eliminando tutte le parti ripetitive di modellazione altrimenti necessarie. Le configurazioni di stampo salvate possono essere utilizzate per progetti successivi. In questo caso il sistema adatterà le dimensioni dello stampo in base alla striscia in modo automatico. La distinta base dei componenti utilizzati viene generata in automatico in modo dettagliato.

Sezioni complesse, viste e dettagli possono essere create automaticamente dal progetto 3D dello stampo. Con la disponibilità di una vasta gamma di funzioni di quotatura associativa completa di tolleranze, di annotazioni e di simboli, è agevole creare un set completo di tavole 2D. Possono essere creati dettagli per ogni inserto o piastra dell’assemblato, e possono essere visualizzati anche come una combinazione di viste in shading e viste bidimensionali.

Al variare del progetto tridimensionale dello stampo, le tavole 2D possono essere aggiornate automaticamente. I componenti normalizzati vengono rappresentati completi di dettagli e cosmesi. Una potente gestione dell’assemblato consente di generare agevolmente una distinta base completa di tutte le informazioni necessarie a completare il progetto.

Per scoprire il parere dei produttori e i vantaggi del software scarica l’articolo completo sul numero di Settembre 2018 di LAMIERA

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here