Sistemi elettroidraulici per Fonderia

I recenti sviluppi della tecnologia elettroidraulica (idraulica + elettronica) hanno reso possibile la messa a punto di sistemi d’automazione evoluti  capaci di ridurre la presenza di manodopera in postazioni di lavoro ritenute pericolose ed eccessivamente  faticose per l’uomo grazie alle interfacce di programmazione Fieldbus disponibili sulle elettroniche digitali integrate (CANopen, PROFIBUS DP, EtherCAT,  POWERLINK, EtherNet/IP e PROFINET) che facilitano l’integrazione dei controlli proporzionali alla macchina, migliorando così le prestazioni, la controllabilità del movimento e la diagnostica dei dispositivi. Infatti i sistemi oleodinamici tradizionali, ideali per questi ambienti grazie all’isolamento del circuito idraulico dall’ambiente circostante, sono ora integrati a sofisticati sistemi elettronici che esaltano le prestazioni degli azionamenti dei macchinari e impianti di fonderia, con relativo aumento di produttività ed efficienza. Atos divisione impianti ha maturato una lunga esperienza nella realizzazione di sistemi elettroidraulici per applicazioni di fonderia, quali ad esempio i telemanipolatori (nella foto), utilizzati per il distaffaggio e la movimentazione di pesanti getti, in cui i controlli elettroidraulici gestiscono in modo combinato il movimento e la forza degli azionamenti presenti, permettendo di ottenere elevate dinamiche e precisioni spinte, grazie all’innovativo controllo P/Q integrato, che fornisce migliori prestazioni, una semplificazione dell’architettura del sistema e una facile e rapida messa in funzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here