Quella meccanica in Val Camonica

“E su e giù per la Val Camonica la si sente che cantar”, recita un brano di una nota canzone montanara. Paesaggi davvero pittoreschi quelli di questo lussureggiante territorio. Ideali per trovare ispirazione non solo per il canto, ma anche per un mestiere eclettico come quello della meccanica. Come ben sa l’officina visitata, che qui ha messo radici oltre quarant’anni fa. 

Tappa di montagna

A rendere ancor più coinvolgente il nostro giro d’Italia fra gli attori del truciolo, oltre all’opportunità di scoprire vieppiù i segreti di un magico e affascinante mestiere frutto di un sapiente mix fra esperienza, tecnologia e passione, c’è altresì quella di conoscere una sterminata schiera di particolari che, al di là della loro complessità geometrica o meno, rivestono sempre un ruolo fondamentale nella macchina a cui sono destinati. Il prodotto o, per meglio dire, il gruppo meccanico, con cui desideriamo introdurre la protagonista di queste pagine, la OMS di Sonico (BS), ad esempio, non solo è molto difficile da lavorare, ma rappresenta anche il cuore di una macchina confezionatrice, nientedimeno che di caramelle. A spiegarci meglio di cosa si tratta e quali difficoltà comporta la sua realizzazione è il responsabile tecnico, Gino Passeri.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here