Efficienza in primo piano: il controllo in sala metrologica

Il processo non può prescindere da una sala metrologica che attesti le specifiche dei manufatti.

Nuovi standard di qualità

A lavorazione ultimata di un componente, il monitoraggio post process ha il compito di controllare che il procedimento e il pezzo siano coerenti con le rispettive specifiche.

Nella maggior parte dei casi le verifiche vengono fatte offline, in un ambiente dedicato, dove le macchine di controllo sono installate secondo rigide specifiche: la sala metrologica.

Storicamente, le verifiche in sala metrologica sono state fra le prime ad essere introdotte dato che fornivano (e forniscono) la certificazione sulla conformità del prodotto, valore imprescindibile se si lavora in regime di garanzia di qualità, ma oggi è chiaro come, affidarsi solo a questo tipo di verifica, oltre ad essere un collo di bottiglia per il processo produttivo, possa portare ad inefficienza: le informazioni sulla conformità sono fornite solo a processo finito e quindi senza possibilità di intervento se non a posteriori.

Da qui la necessità di test in process, anche se questo non esclude il ricorso alla sala metrologica che è comunque preposta alla certificazione finale delle conformità.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here