Fresatura pulita e di precisione su carpenterie di grandi dimensioni

Anche il comparto del metalworking richiede sempre di più prodotti “attenti” all’impatto ambientale e alla salvaguardia della salute dei lavoratori, senza rinunciare alle prestazioni. Per soddisfare queste esigenze Delma, operante nel settore della carpenteria meccanica medio-pesante, contestualmente all’integrazione nel proprio parco di una nuova fresatrice FPT, ha deciso di utilizzare un lubrorefrigerante di nuova formulazione a base di esteri di sintesi, di origine vegetale, preparato da Bellini, traendone importanti benefici.

Con un occhio di riguardo anche all’ambiente

Costruzione di elettrosaldati completi di finitura meccanica e comprensivi di trattamento termico di distensione, sabbiatura e verniciatura. È di questo che si occupa Delma di Genivolta (CR), con una produzione da sempre orientata verso manufatti di medio-grandi dimensioni per macchine utensili ad asportazione di truciolo, con pesi che possono superare anche le 100 t.

«Bancali, montanti, traverse, carri e qualunque altro tipo di carpenteria pesante – spiega l’ing. Roberto Ligutti, production engineer e seconda generazione in azienda, al fianco del padre e titolare Giansandro –, destinati non solo a costruttori nazionali, rappresentanti circa il 70% del nostro fatturato, ma anche europei, soprattutto dislocati in Germania, Francia e Svizzera».

Costruttori di macchine utensili ad asportazione truciolo, come grandi torni verticali e fresatrici, che apprezzano know how e competenze, oltre alla possibilità di interfacciarsi con un un unico referente, in grado di gestire al proprio interno l’intero ciclo produttivo. Un partner di riferimento come lo è anche oggi per Delma, Bellini, importante produttore europeo di oli per il metalworking, in particolare di lubrificanti di origine vegetale.

Da sempre attenta all’impatto ambientale e alla salvaguardia della salute dei propri operatori, senza rinunciare alle prestazioni, Delma, contestualmente all’inserimento in officina di una nuova fresatrice FPT Dinostar DS 500, ha infatti deciso di utilizzare su questa macchina utensile il Torma Bio 2, un lubrorefrigerante di nuova formulazione di origine vegetale, preparato dalla stessa Bellini, traendone significativi vantaggi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here