The Speeder: disponibile la motocicletta volante a motore

Jetpack Aviation ha annunciato che sono aperti i preordini di “The Speeder”: una motocicletta volante auto-stabilizzante dotata di motore a turbina capace di una velocità di 240 kilometri all’ora, 20 minuti di autonomia e 4.500 metri di quota massima.

The Speeder: la moto volante di Jetpack Aviation

the speedere - jetpack aviation
Credit. Jetpack Aviation

The Speeder si basa sull’esperienza della turbina a getto JPA, sviluppata nel corso degli anni lavorando sui sorprendenti jetpack della serie JB. Usa un gruppo di quattro motori a turbogetto che emettono una spinta massima combinata di oltre 3.000 Newton, sufficiente a sollevare in aria la cellula dal peso di 105 kg e un pilota di massimo 109 kg di peso.
Per volare, The Speeder si affida a un sistema di controllo fly-by-wire che consente al veicolo di auto-stabilizzarsi nell’aria, proprio come un drone quadricottero. Per l’alimentazione della turbina si utilizza cherosene, benzina avio oppure diesel. L’autonomia, condizionata dal peso del pilota dall’altitudine e dalla densità dell’aria si aggira tra i 10 e i 22 minuti di volo.
La moto è dotata di comandi manuali, uno schermo da 12 pollici per la navigazione e un sistema radio aeronautico per comunicazioni sia con altri velivoli in aria sia con personale a terra.

Quale patente?

La casa costruttrice ha anticipato che costruirà diverse versioni della moto volante per adattarsi alle diverse esigenze e per ottemperare alle norme della Federal Aviation Administration, l’agenzia del Dipartimento dei Trasporti statunitense incaricata di regolare e sovrintendere a ogni aspetto riguardante l’aviazione civile. Sarà prevista infatti una versione ultraleggera che potrà essere pilotata senza alcuna licenza e fino ad arrivare a modelli più complessi che richiederanno il brevetto da pilota ricreativo o la licenza di pilota sportivo.

Prenota la tua moto volante

Per ora Jetpack Aviation ha in programma la costruzioni di soli 20 Speeder destinati al pubblico, i fortunati (e facoltosi) potranno aggiudicarsi il loro modello prenotandolo e versando un anticipo di 10.000 dollari statunitensi. Il resto della produzione sarà invece destinato al settore militare e al governo statunitense. Tali versioni differiranno leggermente dalla versione civile; vedranno infatti installata una turbina in più che comporterà una maggior autonomia e un maggior carico utile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here