Dallo spessore sottile al packaging pesante

Know how e impianti all’avanguardia permettono alla marchigiana SCS – Società Costruzione Stampi di ricoprire un ruolo da protagonista in ambito nazionale e internazionale. Un brillante esempio di eccellenza italiana nella produzione di stampi a iniezione per materie plastiche di vario tipo, dove trovano largo impiego anche diversi prodotti forniti da Ranco e dalle proprie aziende consociate. Un connubio tecnologico che si traduce in un grande valore aggiunto e che consente di garantire alla clientela il più elevato livello di competitività.

Qualità made in Italy per il settore stampi

SCS – Società Costruzione Stampi nasce nel 1985 dall’incontro di esperienze e capacità di alcuni tecnici operativi, animati da uno spiccato senso imprenditoriale, oltre che da un’esperienza ventennale maturata nel settore.

Oggi l’attività rappresenta un brillante esempio di eccellenza italiana nella produzione di stampi a iniezione per materie plastiche. Una perfetta espressione di quel modello di piccola industria che suscita interesse e un avvincente punto di riferimento per numerose realtà nazionali e internazionali. Alla guida tre soci, Alberto Carbonari, responsabile ufficio tecnico, Doriano Carbonari, responsabile commerciale, e Luigi Bordoni, responsabile di produzione, supportati da 60 addetti.

Un qualificato staff operativo presso l’unità produttiva di Monsano (AN), tra cui Michele Ferretti, tecnico-commerciale, al quale abbiamo chiesto di presentarci SCS – Società Costruzione Stampi, come viene svolta l’attività, quali i punti di forza e quali le competenze messe al servizio del mercato.

«Siamo in grado di progettare e costruire stampi – spiega Ferretticon assoluta flessibilità, sia in termini di peso che di dimensioni. Stampi per la produzione di articoli per packaging destinati a vari settori tra cui l’imballaggio in generale, casalinghi, giardinaggio, industria, oltre a contenitori di ogni tipo e forma».

Stiamo parlando di stampi ad alta produttività e affidabilità, realizzabili con singola o in multimpronta, utilizzando multi-iniezioni, potendo ottenere particolari bi-colore e bi-materiali (con tecnologie a trasferimento, rotazionale o inserto mobile), a cui si aggiunge anche la grande expertise per produzioni con cerniere a film oltre che per stampaggio IML (In Mould Labelling) e iniezione gas, soluzioni rivolte a un mercato domestico ed estero (che rappresenta oggi circa il 70% del fatturato con destinazioni prevalenti in Europa e in Sud America).

Competenze e impianti che convergono anche in una particolare specializzazione nella produzione di stampi per casse abbattibili a perdere. Sia in versione leggera, ovvero caratterizzati da spessori molto sottili (inferiori al millimetro, con cicli inferiori ai 7 secondi), sia in versione “pesante”. Un ambito, questo, che vede SCS – Società Costruzione Stampi ricoprire a livello mondiale un ruolo di riferimento nel settore.

A confermarlo sono i numeri, ovvero un fatturato in costante crescita (nel 2018 superiore ai 10 milioni di euro) per oltre 100 stampi progettati e prodotti all’anno. Stampi nei quali SCS – Società Costruzione Stampi integra svariati prodotti (bussole, valvole, cilindri espulsori…) e, soprattutto, sistemi a camere calde e relativi accessori, forniti da Ranco e iHR.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here