Made in Steel premia la creatività dell’acciaio

Made in Steel Awards 2017
Consegna dei Made in Steel Awards 2017. Cortesia Made in Steel.

Durante l’ottava edizione della principale Conference & Exhibition del Sud Europa dedicata alla filiera siderurgica saranno assegnati i Made in Steel Awards ai migliori stand; i premi, in ferro, grès e polvere d’oro, sono stati realizzati dall’artista di fama internazionale Maria Cristina Carlini.

Made in Steel Awards 2019: un riconoscimento al design unito alla potenza comunicativa dell’acciaio

Non solo mercato dell’acciaio e convegni su innovazione e sostenibilità. All’ottava edizione di Made in Steel, la principale Conference & Exhibition del Sud Europa dedicata alla filiera siderurgica che si terrà a fieramilano Rho (Milano) dal 14 al 16 maggio, troveranno spazio anche il design, l’estetica unita alla funzionalità e alla potenza comunicativa.

Saranno infatti conferiti per la settima volta i Made in Steel Awards, i premi assegnati agli espositori che avranno dimostrato, con il proprio stand, di saper veicolare con originalità e chiarezza il proprio messaggio, nonché di presentare i propri prodotti e servizi in modo efficace e innovativo. Tutti aspetti che rendono Made in Steel unica nel panorama degli eventi del mondo industriale, facendola distinguere per la cura degli allestimenti e dell’intero impianto espositivo.

I premi, firmati dalla nota scultrice Maria Cristina Carlini, sono tre preziose opere della serie “Alberi” in ferro, grès e polvere d’oro. «Ho pensato – dichiara l’artista – di destinare queste mie creazioni del 2014 come premi per i prestigiosi Made in Steel Awards, così da riallacciarmi al tema Steel Human sostenuto quest’anno dalla manifestazione, che si pone come un invito a riflettere sulla sostenibilità ambientale anche nel settore dell’acciaio. La mia ricerca artistica si è sempre rivolta ad indagare il rapporto ancestrale tra l’uomo e la natura, grazie all’utilizzo di materiali diversi come appunto acciaio, ferro, lamiera, oltre a grès, legno di recupero, vetro riciclato, etc. Attraverso le mie opere intendo quindi trasmettere messaggi di rispetto e salvaguardia delle risorse naturali a favore di un equilibrio indispensabile alla vita sul Pianeta».

Comunicazione, accoglienza e internazionalizzazione

Le categorie del premio sono tre: Best Communication Stand, per chi saprà sfruttare l’allestimento per veicolare in modo immediato e diretto il proprio messaggio agli operatori della filiera dell’acciaio; Most Friendly Stand, per l’allestimento più accogliente; infine Best International Stand, assegnato a chi saprà distinguersi per il respiro internazionale del proprio stand.

Tre sono anche i membri della giuria di questa edizione, che dovranno valutare ciascuno spazio espositivo: lo scenografo Peter Bottazzi, che ha firmato l’allestimento della manifestazione e che presiede la giuria; Marco Citterio, consigliere di Made in Steel; Francesco Della Torre, responsabile Ufficio tecnico di Made in Steel.

La cerimonia di premiazione si terrà durante la “Steel dinner”, mercoledì 15 maggio a partire dalle ore 20.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here