Un nuovo software per mondo dell’Additive Manufacturing

Blacksmith, il nuovo software intelligente di Markforged è pronto a rivoluzionare il mondo dell’Additive Manufacturing

Markforged, produttore di sistemi di produzione additiva in polimero (con possibilità di rinforzare con Fibra di Carbonio, Fibra di Vetro e Fibra di Kevlar) e metallo, con sede a Watertown, Massachusetts, USA, ha introdotto Blacksmith, un software basato su intelligenza artificiale (AI) che rende i sistemi di produzione “consapevoli”, consentendo loro di regolare automaticamente la produzione per garantire una produzione accurata delle parti. In altri termini, un controllo adattativo vero e proprio applicato, per la prima volta in assoluto, all’Additive Manufacturing. Blacksmith è stato messo appunto per essere un passo avanti nelle fabbriche intelligenti. «Negli ultimi cento anni, le macchine non erano consapevoli di ciò che stavano creando e sprecavano volentieri milioni di dollari producendo parti fuori specifica. Lo risolveremo collegando le macchine che producono parti e quelle che le ispezionano con una potente intelligenza artificiale», ha dichiarato Greg Mark, CEO di Markforged. «Proprio come Tesla sta sviluppando il pilota automatico per le auto, noi stiamo realizzando un “autopilota” per la produzione».

Markforged Metal X e Markforged Industrial X7

Markforged afferma che, iniziando con i suoi sistemi Markforged Metal X e Markforged Industrial X7, Blacksmith creerà un ciclo di feedback continuo per rendere più accurate le parti prodotte in modo additivo. Tale sistema analizzerà un progetto, lo confronterà con la parte scansionata e adatterà automaticamente il processo end-to-end per produrre parti molto precise. La società spiega che il software intelligente riduce anche gli scarti (già bassi nel mondo dell’Additive Manufacturing) e accelera il time to market. Blacksmith sarà particolarmente potente per la tecnologia che processa il metallo (ADAM). Markforged riferisce, infatti, che essendo la fase di sinterizzazione quella più critica in termini di distorsioni, un controllo adattativo preciso e accurato renderebbe il post processing molto efficiente, in termini di tolleranze dimensionali. Mark ha aggiunto: «La stampa 3D è solo l’inizio – abbiamo in programma di estendere la potenza di Blacksmith per collegare tutte le macchine di una fabbrica. Consentiremo alla prima generazione di macchine di adattarsi per produrre la parte con le dimensioni nominali del CAD, ogni volta».

Blackmith sarà disponibile entro la fine dell’anno.

Per maggiori informazioni, contattare Artedas Italia, rivenditore autorizzato di Markforged per l’Italia.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here