Il drone che cambia forma in volo

Si chiama DRAGON e, almeno in alcune configurazioni, un drago lo ricorda proprio. Perché in alcune configurazioni? Perché la caratteristica saliente del nuovo drone è la possibilità i cambiare forma durante il volo.

DRAGON: il drone che cambia configurazione in volo

Il nuovo drone è una creazione del JSK Lab di Tokyo. Il nome non si riferisce solamente a una delle possibili configurazioni ma è acronimo di una sommaria descrizione: Dual-rotor embedded multilik Robot with the Ability of multi-deGree-of-freedom aerial transformatiON.

DRAGON è composto da numerosi piccoli robot collegati fra di loro che riescono a librarsi in aria tramite ventole alimentate da un pacco di batterie installato sulla “spina dorsale”; il tempo di volo fino ad ora si è limitato a soli tre minuti, comunque sufficienti a mostrare la caratteristica saliente del drone: la possibilità di cambiare forma in volo, da quadrato a cerchio a serpente; il nuovo ritrovato è così in grado di assumere autonomamente una nuova forma a seconda dello spazio nel quale si sta muovendo.

I prossimi sviluppi prevedono l’installazione di nuovi moduli e di organi per la presa in modo da conferire al drone la capacità di afferrare oggetti per poi avvolgerli col proprio corpo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here