Schunk investe sui giovani

Sviluppo, crescita, formazione e coinvolgimento dei giovani sono valori fondamentali per il Gruppo Schunk. Anche la filiale italiana, Schunk Intec srl, fa propria questa filosofia. Dei suoi 35 dipendenti il 54% è under 40, contando un’età media occupazionale di 38 anni. Si tratta di una rarità, se si considera quanto emerge da uno studio condotto dal Corriere della Sera su dati Istat 2017, secondo cui l’età occupazionale media, per le aziende italiane, è di 44 anni.

Dal 1998, data della sua apertura, la filiale italiana ha vissuto una storia di successi. Nella sede di Lurate Caccivio nei pressi di Como, ispirandosi al modello tedesco, si è sempre investito molto sulla formazione dei giovani. «Credo molto nella formazione interna e sostengo che le aziende italiane dovrebbero avere un atteggiamento più proattivo e investire di più sui giovani, prendendosi carico direttamente della loro formazione e della loro crescita in azienda, sempre col necessario supporto e incentivi da parte dallo stato», commenta Andreas Kuehl, amministratore delegato e fondatore della sede italiana, cui all’epoca fu affidata la guida e lo sviluppo commerciale del brand sul mercato italiano a soli 33 anni. «Nonostante abbia iniziato da solo questa avventura – continua Kuehl – i rapporti intensi e il costante supporto professionale della casa madre, mi hanno sostenuto professionalmente in questa esperienza di successo e mi hanno fatto sentire parte della famiglia Schunk, anche lavorando in una sede estera».

Iniziative per nuovi assunti e non solo

Periodicamente, in Schunk, sono selezionati e assunti neo-diplomati o neo-laureati che iniziano il loro percorso professionale con uno stage o attraverso un contratto di apprendistato. In media, dal 2014, ne sono stati assunti due all’anno e hanno continuato la loro carriera in azienda. In particolare, in caso di posizioni tecniche che sono sempre più difficili da ricercare, è offerta l’opportunità di poter proseguire la formazione presso la casa madre di Schunk a Lauffen sul Neckar, vicino Stoccarda, per l’anno successivo, alternando l’esperienza diretta in azienda con corsi di specializzazione professionali. In alternativa è possibile seguire corsi tecnici intensivi dedicati di alcune settimane, sempre presso i Tec Center in Germania. Grande attenzione è data anche alle relazioni con le scuole locali per “l’alternanza scuola-lavoro” ed ogni estate sono ospitati ragazzi nelle varie funzioni dell’azienda: uffici tecnico-commerciali, amministrazione e marketing. In caso di posizioni aperte, dopo un’attenta selezione, per ogni nuova risorsa, è pianificato un percorso formativo ad hoc, commisurato all’esperienza e al profilo professionale, di durata variabile tra le 3 settimane e i 3 mesi, a cui segue un test di verifica effettiva del livello raggiunto. In Schunk tutte le risorse sono considerate un investimento, non solo i nuovi assunti, ma anche i dipendenti di vecchia data. In quest’ottica sono proposti monitoraggi annuali degli obiettivi professionali dei singoli e l’organizzazione di corsi di formazione per lo sviluppo e la crescita, facendo leva sulla critica costruttiva e sulla motivazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here