Cuore e muscoli in cristalli liquidi elastomerici

Un nuovo materiale foto-responsivo, basato su degli innovativi cristalli liquidi elastomerici (LCE) in grado di contrarsi alla ricezione di stimoli luminosi e di riprodurre le proprietà meccaniche del cuore umano è stato sviluppato grazie ad un approccio interdisciplinare che ha visto coinvolti l’Istituto nazionale di ottica del CNR (CNR-INO), l’Università di Firenze e il Laboratorio europeo di spettroscopia non lineare (Lens).

I ricercatori spiegano di aver ottenuto dei risultati che vanno ben oltre le aspettative inziali. È stato realizzato un materiale biocompatibile che può produrre livelli di forza confrontabili e addirittura superiori a quelli del muscolo di partenza, riuscendo a replicarne le proprietà cinematiche.

Cristalli liquidi elastomerici: campi d’utilizzo

Le applicazioni di questa ricerca sono molteplici e riguardano svariati settori della medicina: infatti, nonostante i materiali siano stati sviluppati con l’intento di assistere la contrazione cardiaca, il loro impiego si può estendere all’assistenza di funzioni muscolari compromesse, come ad esempio in caso di distrofie muscolari, lesioni spinali e malattie neurodegenerative.

https://www.ahajournals.org/doi/10.1161/CIRCRESAHA.118.313889

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here