NUI Utensili Europa: un approccio empirico alla rimozione del truciolo

Forare con punte in metallo duro su superfici convesse.

Nelle prove sul campo è necessario seguire uno schema di analisi consolidato per essere in grado di analizzare nel dettaglio ciò che ha funzionato e ciò che non ha funzionato correttamente. Questo permette ai tecnici di apportare gli opportuni correttivi ottimizzando i tempi di produzione e mantenendo allo stesso tempo alti livelli qualitativi.

Molte realtà lavorano da anni con gli stessi fornitori senza valutare partner tecnici alternativi che possano proporre soluzioni innovative in un processo consolidato.

Per questo quando questa officina ha proposto a NUI Utensili Europa (www.nuiutensili.com) di mettere alla prova i suoi utensili su una lavorazione molto particolare, il costruttore ha raccolto con molto entusiasmo il guanto di sfida certo di poter fare bene.

Da sempre, infatti, NUI Utensili Europa ha sviluppato una gamma di punte in metallo duro di altissima qualità in grado di affrontare qualsiasi lavorazione e ha inoltre la possibilità di fornire utensili a disegno per operazioni complesse.

La sfida

Nel caso in questione la parte interessata era un serbatoio dell’olio di una macchina movimento terra in acciaio C40 temprato e rinvenuto con una durezza massima di 38 HRC.

Il particolare prevedeva due fori passanti profondi 30 mm di diametro 7 mm con entrata su una superficie piana e un’uscita su una superficie inclinata. I parametri di taglio erano rispettivamente 110 m/min (5000 giri) con avanzamento di 0,22 mm/giro in entrata e di 0,15 mm/giro in uscita. La foratura veniva effettuata orizzontalmente.

Particolare del componente.

L’utensile utilizzato era una punta in metallo duro con refrigerazione interna e lubrificata con emulsione al 6% ad una pressione di 6 Bar. L’utensile veniva montato su un motorizzato utilizzato su un tornio Doosan Puma 240.

Doosan Puma 240.

La prima prova

Per verificare le condizioni di lavoro abbiamo utilizzato per la prima prova una punta standard in metallo duro 8XD con lubrificazione interna della serie 15200.

15200 Standard.

La punta in oggetto è caratterizzata da una geometria universale, autocentrante, due taglienti e doppio bordino, con un angolo in punta di 140° e rivestimento TiAIN.

Il doppio bordino garantisce una migliore precisione del foro e un’ottima finitura superficiale mentre il rivestimento TiAIN facilita l’evacuazione del truciolo migliorando la resistenza al calore e all’usura.

Le condizioni di utilizzo di questa punta purtroppo non hanno dato i risultati attesi viste le condizioni di lavoro particolari: foratura orizzontale – taglio interrotto – elevata velocità di taglio, avendo eseguito 120 fori per 7,2 metri.

Punta rotta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here