Meccatronica & Management, al via l’ottava edizione del master Mema

Alla Liuc Business School di Castellanza (Va) è iniziato il Master in Meccatronica & Management – Mema, rivolto giovani a laureati in ingegneria meccanica, fisica, elettronica, elettrica, biomedica, industriale, aerospaziale, dell’automazione, gestionale e meccatronica in possesso di una laurea triennale.

Mema è un format quanto mai attuale che ha l’obiettivo di creare quei nuovi profili sempre più richiesti dalle aziende in piena trasformazione digitale. I modelli di business e quelli organizzativi si stanno trasformando per effetto dell’impatto delle nuove tecnologie. Il modo con il quale si lavora sta subendo cambiamenti radicali: cambia il contesto, le aree di attività si integrano sempre di più, i profili professionali richiesti si evolvono e sono necessarie nuove competenze perché la capacità di creare valore diventa un elemento distintivo per l’intera organizzazione.

La centralità dell’uomo nell’era del 4.0

Il Mema nasce proprio con l’obiettivo di arricchire la formazione tecnica di un ingegnere con conoscenze di management e di comunicazione, che rispondono alle sfera delle softskill oggi tanto richieste nelle aziende.

“Mema è il perfetto mix tra la parte tecnologica e quella manageriale, capace di creare la perfetta sintesi tra le due dimensioni”, afferma Raffaele Secchi, Dean Liuc Business School. “Ma è anche un percorso formativo che crea l’opportunità di cambiare il mindset e le prospettive, formando persone non solo preparate ma anche lungimiranti”.

Elena Tosca, direttore del Mema, esprime il concetto della centralità dell’uomo anche nell’era del 4.0 dove la tecnologia avvolge ogni ambito. Un uomo che con la creatività, la capacità di ascolto e di risoluzione dei problemi rimane al centro del processo della trasformazione digitale che sta coinvolgendo non solo il mondo industriale, con tecnologie che spaziano dalla robotica all’intelligenza artificiale.

Il valore dell’esperienza, con le aziende in cattedra

L’elemento di originalità di questo programma formativo è il format, che vede l’alternarsi di lezioni in aula e lezioni sul campo, direttamente nelle aziende. Mema è, infatti, una faculty mista tra docenti universitari e manager aziendali che richiede un impegno full-time per un totale di circa 460 ore d’aula e 720 ore di stage presso alcune tra le più prestigiose aziende del settore dell’automazione. Sono proprio le aziende che finanziano integralmente il Master. A carico degli studenti, solo l’iscrizione  pari a Euro  950,00 + IVA. A Ferrero, Festo, Hydac, Kuka e Sew-Eurodrive, quest’anno si sono aggiunte Fandis ed Everis.

All’inaugurazione del Master non potevano mancare i protagonisti: gli studenti, tra ex allievi e giovani matricole. A testimoniare il valore dell’esperienza Mema, un gruppo di studenti dei precedenti Mema, oggi impiegati  presso alcune delle aziende coinvolte nel progetto, hanno parlato della propria esperienza ai nuovi iscritti: tanto impegno, ma anche e soprattutto il piacere di aver costruito nuove amicizie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here