NTsaldature: saldature di precisione per vocazione

NTsaldature (New Technology Welding) è specializzata nel campo della saldatura effettuata impiegando diversi processi: laser, TIG, micro TIG, saldobrasatura, brasatura, MIG/MAG in base ai vari settori applicativi. Tra questi ultimi anche il variegato mondo degli stampi e matrici che ne apprezza l’affidabilità, le competenze e il know how per la loro riparazione o modifica.

Non sempre e non tutti hanno la fortuna di poter svolgere un lavoro che rispecchi pienamente i propri desideri. Chi non ha sognato in tenera età di immaginarsi da grande nel ruolo di dottore, di insegnante, di poliziotto o pilota? Per poi ritrovarsi a fare tutt’altro. Senza dubbio meno comune è probabilmente desiderare di fare il saldatore. Come nel caso di Diego Faoro, che però ha saputo trasformare questo sogno in realtà, fondando nel 1999 NTsaldature. Si tratta di un’officina specializzata in saldature di precisione eseguite con diverse tecnologie di processo, al servizio di un qualificato portfolio clienti, comprendenti anche nomi illustri dell’industria automobilistica, aerospaziale, micromeccanica, e dello stampaggio. Una passione, quella del titolare, che lo ha portato, a soli 15 anni, a diventare il più giovane saldatore patentato d’Italia.

«Il lavoro – afferma Faoroè da sempre senza ombra di dubbio anche la mia passione. Un connubio vincente che grazie all’impiego di attrezzature al passo con l’innovazione e all’esperienza maturata sul campo, permette di fornire competenze e un servizio sempre più accurato».

Competenze e servizi resi disponibili da uno staff in continua crescita presso la sede di Donnas, in Valle d’Aosta, impiegando le molteplici tecnologie di saldatura: laser, TIG, micro TIG, saldobrasatura, brasatura, saldatura a elettrodo rivestito (Smaw), MIG/MAG e applicandole ai più svariati settori: dalla realizzazione di impianti industriali, alla carpenteria meccanica, alla lavorazione degli stampi e matrici, fino ad arrivare alle riparazioni artigianali di oggetti metallici che necessitano di interventi di saldatura di precisione. «Tecnologie – osserva Faoro il cui impiego è frutto di una progressiva e continua crescita professionale, maturata facendo esperienze tecnicamente sempre più qualificanti e al tempo stesso altamente formative».

Un percorso che ha visto, oltre all’applicazione pratica, anche la profonda conoscenza delle tecniche di saldatura, e che ha permesso al titolare di metterla al servizio di aziende e di scuole di formazione professionali.

Tecnologie allo stato dell’arte

Come già menzionato, NTsaldature svolge la propria attività a Donnas grazie a un variegato parco macchine. O meglio, postazioni operative collocate più che in un’officina, in un laboratorio, come abbiamo avuto modo di appurare personalmente.

«Pulizia, ambienti separati e organizzazione – rileva Faorosono fondamentali non solo in termini di efficienza, ma soprattutto per trattare al meglio ed evitare contaminazioni tra i diversi materiali che lavoriamo: dagli acciai al carbonio e inossidabili all’alluminio e sue leghe, dal titanio al magnesio, dal rame e sue leghe all’ottone, dal nichel e sue leghe alla ghisa».

Ed è in questo laboratorio che sono presenti 2 macchine per la saldatura laser, 4 postazioni per la saldatura Tig, una postazione per la saldatura micro-Tig, una postazione per la saldatura a filo continuo MIG/MAG.

«La tecnologia laser – precisa Faoropermette la realizzazione di cordoni sottili più o meno profondi impiegabili nell’industria automobilistica, aerospaziale, nella micromeccanica, nell’industria dello stampaggio ma, altresì, anche in interventi di precisione, comprendenti la microsaldatura, che necessitano di professionalità e abilità tecnica».

Come noto, la saldatura laser differisce dalle tecnologie convenzionali poiché la sorgente energetica utilizzata per portare a fusione il materiale base può essere concentrata su superfici molto contenute, tanto da ottenere densità di energia (e quindi di potenza) fino a 10.000 volte superiore rispetto a quelle dei procedimenti ad arco. Una tecnica, dunque, che risulta particolarmente adatta a lavorazioni di alta specializzazione e di nicchia nell’ambito della microsaldatura su spessori anche molto ridotti che necessitano di non incorrere in deformazioni dovute a un eccessivo surriscaldamento.

Modifica o riparazione di stampi e matrici

Diego Faoro, titolare e fondatore di NTsaldature di Donnas (AO).

«La microsaldatura – spiega lo stesso Faoropuò essere realizzata per mezzo di due differenti tecniche, a seconda del grado di precisione e delle necessità richieste: il processo di saldatura a TIG permette di ottenere buoni risultati; tuttavia, se si intende intervenire in modo ancor più mirato, la saldatura a laser è sicuramente la tecnica più adeguata da utilizzare».

NTsaldature ha investito ingenti risorse proprio in tale settore e, dotata di due impianti ad altissima precisione, offre interventi per la riparazione di utensili e degli stampi. In questo contesto l’elevato livello delle lavorazioni e l’impiego di un microscopio con sistema di lenti all’avanguardia permettono di eseguire riporti, anche di pochi centesimi di mm (0,07), su forme di ogni genere, dalle più lineari a quelle estremamente complesse. «Gli accessori della saldatrice – aggiunge Faoroconsentono poi di eseguire microsaldature anche in punti difficilmente accessibili».

Un ulteriore vantaggio di tale processo di saldatura consiste nell’eliminazione totale del rischio di distorsione del particolare e di alterazione dei materiali. Proprio nell’ambito delle peculiarità del metallo che si intende saldare, è bene tenere conto del fatto che la saldatura a laser, guidata dall’esperienza di chi la esegue, consente di ottenere riporti metallici di varie durezze.

«In base al metallo selezionato per l’apporto di materiale, infatti – continua Faoro, si può raggiungere un grado di durezza pari o superiore a 62 HRC».

Ogni intervento che è necessario realizzare viene pertanto accuratamente valutato da NTsaldature a priori, affinché lo si esegua per mezzo della tecnica più adeguata, in accordo con le esigenze del cliente.

«Per il mondo degli stampi – prosegue Faoroche rappresenta circa l’80% del nostro giro d’affari, eseguiamo riparazioni piuttosto che modifiche in corso d’opera, collaborando anche in co-design e in co-engineering con gli uffici tecnici per poter raggiungere il risultato atteso nel modo più rapido e competitivo secondo i livelli di qualità voluti».

La saldatura a micro TIG utilizza amperaggi molto bassi, rendendo così necessario l’impiego di generatori con precise caratteristiche tecniche, oltre all’ausilio del microscopio per agevolare il processo.

Il valore aggiunto dell’innovazione continua

In continua crescita, l’attività guarda al futuro, puntando ancora su qualità e innovazione tecnologica. «Il mondo della saldatura – conferma Faoroè in continuo divenire ed è fondamentale stare al passo con l’evoluzione dei processi e l’adozione di nuove attrezzature. Come nel caso della saldatura per riporti laser a polvere, sulla quale ci stiamo già muovendo da tempo. Altrettanto fondamentale è l’aggiornamento sui materiali, soprattutto quando si parla di derivati della sinterizzazione. In ogni caso sono necessari studi approfonditi che rappresentano per noi un tratto distintivo».

Altro elemento caratterizzante di NTsaldature è la conoscenza dei materiali da apporto, talvolta realizzati dai produttori su precisa specifica per soddisfare esigenze particolari. «Non è raro – sottolinea Faorointerpellare alcuni produttori per farci preparare bacchette su nostra specifica, fuori standard, ma che permettano di garantire ai nostri clienti delle microsaldature e riporti localizzati di massimo livello qualitativo. Quand’anche i settori applicativi prevedono requisiti restrittivi come per esempio il medicale, dove uno stampo in acciaio inossidabile, quando riparato e/o modificato, deve mantenere inalterate le proprietà iniziali».

Qualità per NTsaldature non riguarda solo il prodotto e il processo, ma l’intera tracciabilità dell’oridne e di ogni suo dettaglio. «Ogni commessa – spiega e conclude Faoroviene catalogata in modo molto meticoloso con foto, col tipo di materiale per esempio dello stampo, con informazioni riguardanti eventuali trattamenti superficiali, particolari lavorazioni. Dati che vengono integrati con specifiche interne come la tecnologia di saldatura utilizzata, il materiale impiegato per la modifica o la tipologia di riparazione, l’operatore e così via. Un approccio che ha indubbiamente agevolato l’iter per l’ottenimento della certificazione del nostro sistema qualità secondo le norme ISO 9001».

Non un punto d’arrivo ma solo un passaggio importante, a cui presto si aggiungerà anche la certificazione del sistema qualità secondo ISO 9100, specifica per il comparto aerospaziale.

di Gianandrea Mazzola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here