Un bilancio stabile per affrontare il futuro

Ezio Miglietta, Amministratore delegato SKF Industrie S.p.a.

Il 2019 è stato un anno solido per SKF. Un bilancio stabile per affrontare il futuro.

«Il 2019 è stato per il Gruppo SKF a livello globale un anno solido, caratterizzato nel primo semestre da una domanda stabile. I mesi successivi, invece, sono stati contrassegnati da un rallentamento» ha esordito Ezio Miglietta, Amministratore delegato della capogruppo italiana SKF nella conferenza stampa in cui sono stati presentati i dati di bilancio. L’attenzione ai costi e gli investimenti per migliorare l’efficienza degli impianti hanno consentito al colosso svedese un buon risultato operativo. Le vendite nette, pari a 21,2 miliardi di corone svedesi, sono state superiori in Asia, trainate dalla forte domanda in Cina, leggermente inferiori in Europa, in netto calo in Nord America e in forte crescita in America Latina. L’area industrial ha registrato un margine del 13,3%, superiore a quello dello scorso anno (12,9%), mentre quella automotive ha raggiunto un margine del 2,4% (3,8% nel 2018).

SKF in Italia: risultati 2019

Per quanto riguarda i risultati del gruppo nel nostro paese, SKF in Italia conta 15 stabilimenti, più di 3.600 dipendenti, 160 concessionari e ha chiuso il 2019 con un fatturato di 1.131 milioni di euro, in calo del 3% rispetto al 2018. «L’area automotive & aerospace ha sostanzialmente replicato il 2018 nonostante ci sia stata una flessione nel segmento automotive e un forte incremento nel segmento aerospace – ha spiegato l’Amministratore delegato – Il segmento industrial ha, invece, sofferto maggiormente e ha fatto registrare una contrazione del 2%».

Nel corso del 2019, SKF ha acquisito l’azienda KAMI S.r.l. e il ramo di azienda di C.M.S.P. S.r.l. (due aziende del Gruppo C.M.S.P.), con unità produttive ad Airasca (TO), Cocquio -Trevisago (VA) e Frossasco (TO) per un totale di 154 dipendenti. Le aziende confluiscono nella società SKF Metal Stamping S.r.l. (controllata al 100% da SKF Industrie S.p.A.) che risponde operativamente alla Sealing Solution Business Unit.

Il progetto pilota «Digital 2win»

Resta centrale nella strategia del gruppo la digitalizzazione dei processi. Il polo produttivo di Cassino, con il progetto pilota «Digital 2win» diventerà il sito di riferimento per la digitalizzazione dell’intera officina. Ad Airasca SKF ha organizzato il nuovo Life Test Centre che permette di effettuare test sui cuscinetti per ottenere informazioni attraverso analisi e raccolta dati mentre all’interno della SKF Solution Factory di Moncalieri, in provincia di Torino, l’azienda ha attivato il nuovo Remote Diagnostic Center per monitorare in remoto le performance delle macchine rotanti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here