Yamazaki Mazak apre il museo dedicato alle Macchine Utensili

Yamazaki Mazak Corporation ha inaugurato il Museo delle Macchine Utensili Yamazaki Mazak, in Giappone, per celebrare l’enorme impatto che le macchine utensili hanno all’interno della vita di tutti i giorni.

Mazak e l’evoluzione tecnologica

La Yamazaki Mazak Corporation celebra il potente impatto delle macchine utensili all’interno della vita di tutti i giorni con l’apertura del Museo delle Macchine Utensili Yamazaki Mazak a Minokamo, in Giappone.

Il Museo è stato aperto al pubblico a fine anno 2019, in occasione del centenario aziendale, con lo scopo di raccontare l’intrinseco legame tra la storia di Mazak e l’evoluzione tecnologica.

Il percorso accompagna i visitatori nella conoscenza degli strumenti operativi del Settecento, fino alla connettività e all’automazione che caratterizzano l’era moderna. Per sottolineare l’evoluzione tecnologica, i visitatori vedranno una linea di produzione automatica che sfrutta l’innovativa tecnologia IoT per la costruzione di parti meccaniche da utilizzare nei processi di produzione. Questo ricorda l’enorme progresso tecnologico avvenuto nel corso degli anni, con l’obiettivo di ispirare le future generazioni.

Aperto al pubblico a fine 2019, in occasione del centenario aziendale, con lo scopo di raccontare l’intrinseco legame tra la storia di Mazak e l’evoluzione della tecnologia, accompagnando i visitatori in un viaggio che racconta l’innovazione del settore delle macchine utensili nel corso del tempo, partendo dal Settecento fino ai giorni nostri.

Inoltre, le mostre del Museo vogliono rappresentare le macchine utensili come ‘macchine madri’ che producono le componenti necessarie al mantenimento delle strutture operative di svariati settori industriali come ad esempio l’aerospaziale, il medicale e l’automobilistico.

Queste mostre formative includono la presenza di macchine utensili tradizionali funzionanti e l’esposizione di vari componenti che svolgono un ruolo centrale nelle produzioni di automobili, aerei e treni a vapore. La accurata restaurazione di macchine utensili e componenti è stata effettuata in collaborazione a produttori di tutto il mondo, che hanno contribuito a tramandare il patrimonio di una vasta gamma di settori. Le mostre mettono in risalto il contributo delle macchine utensili alla continua innovazione e al progresso tecnologico di questi settori. Inoltre, il Museo presenta una sezione interattiva ed educativa dedicata ai bambini, dove possono divertirsi scoprendo e imparando di più sulla tecnologia.

Il Museo è stato costruito pensando alla sostenibilità. Situato a undici metri di profondità, in un rinnovato impianto per l’assemblaggio di macchine a taglio laser Mazak, sfrutta l’energia geotermica per regolare la temperatura interna. Di conseguenza, il consumo elettrico necessario al riscaldamento e raffreddamento del museo è decisamente inferiore a quello di una struttura di uguali dimensioni situata in superficie.

Le macchine utensili forniscono un supporto vitale alle produzioni di tutto il mondo, questo le rende fondamentali per lo svolgimento della vita di tutti i giorni“, ha affermato Richard Smith, Amministratore Delegato di Yamazaki Mazak Europa. “Il Museo delle Macchine Utensili Yamazaki Mazak conferisce la dovuta importanza al contributo che le ‘macchine madri’ hanno dato al progresso tecnologico e all’interno dell’intera società“.

Queste macchine vengono utilizzate principalmente per la produzione industriale all’interno delle fabbriche, per questo motivo il pubblico non è consapevole della loro esistenza e del loro uso diffuso. Attraverso questo unico Museo, aperto per celebrare il nostro centenario, speriamo di diffondere l’importanza delle macchine utensili alle prossime generazioni e di come Mazak sia stata parte integrante del continuo sviluppo tecnologico delle stesse“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here