InfraTec: telecamere termografiche per il rilevamento della febbre

La pandemia innescata dal coronavirus pone enormi sfide ai sistemi di vita pubblica e di assistenza sanitaria di tutto il mondo. Un contributo significativo al contenimento della rapida diffusione del virus è l’interruzione delle catene di infezione. Oltre alle disposizioni precauzionali note in questo campo, l’individuazione di persone infette può essere un fattore chiave. Soprattutto quando le misure, a oggi altamente restrittive per prevenire il contatto nella vita quotidiana, vengono revocate per step. Servono allora soluzioni di screening appropriate attraverso controlli coerenti sugli individui.

Certamente, le telecamere termografiche non sono in grado di rilevare il morbo stesso né una persona positiva. Tuttavia, consentono un primo filtro senza contatto. Pertanto, risultano particolarmente adatte per il rilevamento rapido e semplice di temperature corporee elevate o febbre, che possono essere l’indicazione di una possibile infezione da SARS-CoV-2. Questi “segnali“, chiaramente, devono essere sempre seguiti da altri esami capaci di convalidare l’eventuale malattia e di avviare le cure più appropriate.

Non per questo però la misurazione non deve rispondere a requisiti piuttosto severi: oltre a un’alta risoluzione termica, che può rendere visibili anche le più piccole differenze di temperatura, è necessario che ci sia un’ottima stabilità di accertamento per segnalare con affidabilità i soggetti a rischio infezione, utilizzando quindi soglie di temperatura critiche e valori di allarme. Un altro criterio molto importante è l’elevata risoluzione geometrica richiesta, espressa nel numero di cosiddetti pixel a infrarossi (IR). Ciò è fondamentale perché l’area che è stata dimostrata da diversi studi adatta per rilevare in modo efficace la temperatura corporea nell’angolo interno della palpebra ha solo una piccola superficie, che va mappata con attenzione per una misurazione della temperatura priva di errori. La misurazione stessa richiede meno di un secondo e di solito viene eseguita in aree di accesso, ad esempio al controllo degli ingressi negli aeroporti, dove le persone da sottoporre a screening sono già allineate.

Telecamere termografiche InfraTec come strumenti per il rilevamento della febbre

Le termocamere digitali di precisione InfraTec VarioCAM HD si basano su sensori FPA ad alta risoluzione, con pixel IR fino a 1.024×768. Forniscono immagini termografiche a 16 bit in tempo reale e sono quindi ideali come strumenti per il rilevamento della febbre. I grandi display esterni possono essere facilmente collegati alle telecamere tramite l’interfaccia HDMI. La gamma completa di accessori comprende obiettivi intercambiabili per l’adattamento ai requisiti locali, connessione opzionale a PC o laptop e pacchetti software Irbis 3 con varie funzionalità. Non manca infine un servizio di consulenza personalizzato gestito direttamente dai tecnici InfraTec.

www.semprepresenti.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here