Schaeffler, innovazioni per la mobilità autonoma

Con Space Drive e Schaeffler Mover, Schaeffler spiana la strada per un futuro sostenibile e autonomo.

La mobilità del domani sta affrontando enormi sfide nelle aree urbane: la densità del traffico e il numero di persone in movimento aumentano continuamente e deve essere fatto un uso ottimale dello spazio di circolazione limitato disponibile. Altri obiettivi della mobilità sostenibile includono l’eliminazione della minaccia della congestione del traffico mantenendo allo stesso tempo i livelli di inquinamento atmosferico al minimo. Schaeffler presenta la terza generazione della sua tecnologia Space Drive e i miglioramenti che sono stati apportati allo Schaeffler Mover; tutte soluzioni per la mobilità autonoma e sostenibile negli spazi urbani.

Focus sulla produzione in serie

In futuro, i veicoli autonomi e parzialmente autonomi non avranno alcuna connessione meccanica tra volante e sterzo. Schaeffler è da anni attiva nel campo della guida autonoma e offre già oggi prodotti idonei alla produzione in serie e immediatamente disponibili.

Con lo Space Drive, Schaeffler Paravan dispone di una tecnologia chiave per veicoli automatizzati, autonomi e connessi che viene sviluppata fino alla produzione in serie. Si tratta di una tecnologia drive-by-wire leader che comprende un’interfaccia elettronica a tripla ridondanza che gestisce le funzioni di sterzo, acceleratore e frenata del veicolo e consente quindi la guida autonoma in un’ampia gamma di scenari applicativi. «In futuro, tutti i veicoli autonomi necessiteranno di tecnologie brake-by-wire e steer-by-wire», ha spiegato Dirk Kesselgruber, responsabile Chassis System in Schaeffler.

Il focus finora è stato sui cosiddetti “people mover” e altri veicoli autonomi equipaggiati con Space Drive. Nei prossimi anni Schaeffler Paravan ha in programma di portare la tecnologia Space Drive nel mercato in forte crescita delle applicazioni industriali, agricole e legate al tempo libero. Grazie alla sua funzione di controllo remoto e all’omissione di volanti ingombranti, il sistema offre inoltre maggiore comfort e sicurezza per roulotte, falciatrici, veicoli utilizzati in aree ad alto rischio come miniere, o per manutenzione delle piste da sci, salvataggio e antincendio.

Entro il 2021, Schaeffler Paravan punta ad avere questo sistema pronto per la produzione in serie.

Non solo: Schaeffler ha recentemente firmato un accordo di investimento con la provincia cinese di Hunan. Lo scopo della collaborazione è in primo luogo quello di potenziare le tecnologie autonome disponibili in Cina per applicazioni negli enormi centri metropolitani del paese, e in secondo luogo quello di stabilire un nuovo centro R&S nella regione.

Omologazione per l’uso su strada a livello mondiale

Space Drive è un sistema di hardware e software in cui tutti gli elementi sono stati perfettamente abbinati che offre un concetto di sicurezza rivoluzionario. In aggiunta alle funzioni di guida e frenata, la funzione steer-by-wire dello Space Drive consente al veicolo di sterzare in modo sicuro ed affidabile utilizzando soltanto segnali di controllo elettronici.

Space Drive è il primo sistema drive-by-wire al mondo – e finora anche l’unico – omologato per l’uso su strada e dotato del livello di ridondanza necessario per garantire sicurezza funzionale e affidabilità. «L’unica tecnologia drive-by-wire al mondo a tripla ridondanza omologata per l’uso su strada è un elemento chiave per la guida autonoma», commenta Matthias Zink, ceo Automotive OEM in Schaeffler. Inoltre, tutti i componenti del sistema sono conformi ai rigorosi standard ECE. L’unità computer (ECU) soddisfa anche il severo standard di sicurezza ISO 26262 ASIL D.

Schaeffler Paravan ha dotato la terza e più recente generazione dello Space Drive con elettronica e motori elettrici ancora più performanti e ha aggiornato completamente le interfacce. In più, i costi del sistema sono notevolmente inferiori e i sistemi elettronici sono protetti da interferenze esterne.

Usando il Mover come base, Schaeffler sta sviluppando tecnologie innovative e sostenibili per la mobilità urbana fino alla produzione in serie.

Una piattaforma per il futuro

Tra le sue varie applicazioni, Space Drive è utilizzato nello Schaeffler Mover completamente elettrico, che è stato recentemente premiato con il German Mobility Prize dal Ministero Tedesco per i Trasporti e le Infrastrutture Digitali.

Lo Schaeffler Mover è una piattaforma flessibile a zero emissioni che supporta un’ampia gamma di concept di veicoli e Schaeffler lo utilizza per dimostrare le innovative tecnologie di trasmissione e chassis del domani. Il Mover integra tutte le componenti necessarie per la funzionalità di guida – sistema di trasmissione, batteria, sistema frenante e sterzo – in un’unica unità compatta nota come rolling chassis.

Questo rende il Mover una soluzione particolarmente interessante per la mobilità urbana poiché supporta una vasta gamma di sovrastrutture e può pertanto essere utilizzato in numerose applicazioni, dai robo-taxi ai veicoli di consegna autonomi.

Schaeffler Paravan sta continuando a implementare la sua comprovata tecnologia Space Drive per il controllo delle funzioni drive-by-wire dello Schaeffler Mover. Il sistema colma il gap tra il livello di controllo per lo sterzo dei veicoli automatici e i moduli a quattro ruote – gli Schaeffler Intelligent Corner Module. Queste unità di sospensioni per ruota altamente integrate, che sono il punto centrale del Mover, contengono tutte le componenti di trasmissione e chassis, incluso il motore del mozzo ruota, in un’unica unità salva spazio. Ciascuna delle quattro ruote ha un angolo di sterzo fino a 90 gradi, che assicura massima manovrabilità con requisiti di spazio minimi. Sono possibili anche i parcheggi laterali, che consentono una rapida salita e discesa dei passeggeri, e il movimento sul posto.

Schaeffler Paravan fa della sicurezza funzionale in fase di sviluppo una priorità assoluta per mezzo di un elevato livello di ridondanza: anche in caso di malfunzionamento nei moduli ruota, la trasmissione selettiva e lo sterzo assicurano che non si verifichi alcuna perdita della funzione di sterzo o della trazione.

Lo scopo primario del concept vehicle per Schaeffler è di testare e sviluppare ulteriormente i componenti per prepararli alla produzione in serie. «Con lo Schaeffler Mover, stiamo dimostrando la nostra ambizione di diventare un partner innovativo nel campo dei sistemi chassis meccatronici», ha concluso Zink.

di Daniel Zuccato

www.semprepresenti.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here