Mirka: con il legante ibrido risparmio di tempo ed energia

Grazie alle innovative mole in diamante e CBN con legante ibrido HP di Mirka (www.mirka.com), i produttori di frese e utensili di precisione possono puntare a una migliore asportazione del materiale e a un grande risparmio di tempo.

Dopo un esteso lavoro interno di sviluppo del prodotto, ora le mole sono state testate da diversi clienti con ottimi risultati. «La nostra soluzione consente una profondità di taglio e una capacità di asportazione del materiale impensabili con i leganti ibridi standard o resinoidi – spiega Mårten Eriksson, business manager in Mirka. Il nuovo prodotto sfrutta un legante migliorato che combina i principi dei metallici, resinoidi e vetrificati».

Per evitare il rischio di intasamento e sfruttarne a pieno il potenziale, HP Hybrid Bond richiede una buona pressione del lubrificante.

La mola è particolarmente indicata per i clienti che producono lotti di medie e grandi dimensioni di utensili in metalli duri come il carburo di tungsteno.

Uno dei clienti che ha testato la nuova mola ha realizzato una velocità di produzione superiore di 2,5 volte, oltre a un consumo di energia decisamente inferiore.

Generalmente, le macchine CNC utilizzate per la produzione degli utensili funzionano in automatico di notte. «Oltre all’evidente risparmio di tempo e denaro, la soluzione offre la massima tranquillità ai nostri clienti – continua Eriksson. Infatti, possono sempre contare sul fatto che il lavoro verrà svolto alla perfezione mentre sono a casa che dormono».

Competenze incrociate

Lo sviluppo della nuova mola Mirka HP Hybrid Bond è iniziato nel 2017 con l’acquisizione di Cafro, un produttore di mole e utensili superabrasivi. Abbinando la lunga esperienza di Cafro in materia di mole diamantate con l’esperienza di Mirka dal punto di vista chimico, il gruppo è riuscito a sviluppare un legante all’avanguardia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here