Prezzo di vendita, cosa scrivere? L’arrivare a proferire una tale affermazione solitamente implica la mancanza di metodo, strategie e preparazione a favore di tecniche dozzinali legate solamente al mero scopo della vendita fine a se stessa.

Una trattativa commerciale è sempre il frutto di relazioni e atti, spesso lunghi e impegnativi, legati alla comunicazione, ai rapporti interpersonali e a numerose altre variabili che scendono in campo, compreso l’ambiente entro il quale ci si trova a discutere. Sono tutti sottili meccanismi che in un tempo più o meno lungo, permettono al cliente e al fornitore di cercare di chiudere una trattativa attraverso l’incontro tra domanda e offerta.

I tempi della trattativa per i beni durevoli

I tempi di una mediazione, specie per beni costosi e durevoli o semidurevoli, rimangono spesso impegnativi e piuttosto lunghi. Ciò a maggior ragione se i prodotti oggetto di vendita hanno un impatto economico importante e sono frutto di scelte strategiche che implicano un’attenta ponderazione. Frequentemente la trattativa finale, con la determinazione di un prezzo equo sia per il venditore per il prodotto e i servizi erogati e per l’acquirente per ciò che riceve è solamente l’atto che conclude un processo che è iniziato molto prima, a volte, addirittura, mesi.

Per chi opera nel settore del B2B, dove tanti prodotti vengono costruiti on demand, su specifiche messe a punto assieme da cliente e fornitore e personalizzati fin nei minimi dettagli, l’atto della vendita non può e non dovrebbe essere solamente incentrato sul prezzo.

P come prezzo

Oggi, è solamente una questione di prezzo poter finalizzare una vendita in un periodo in cui l’economia a livello mondiale non sta vivendo i suoi più fervidi momenti? L’esperienza insegna che…

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here