Controllo qualità ottimizzato senza rinunciare all’accuratezza

car production line, workers are working.

I prodotti costruiti dall’industria automobilistica e aerospaziale sono composti da centinaia di componenti, realizzati da fornitori diversi. Una volta assemblati, tutti i componenti devono adattarsi e combaciare tra di loro, creando prodotti senza difetti che possano pregiudicare le prestazioni e limitare l’efficienza.

Le tre fasi della qualità

Controllo qualità (QC) Il QC è essenziale per identificare eventuali imprecisioni che pregiudicherebbero le fasi successive sulla linea di produzione. Le macchine di misurazione a coordinate (CMM), molto accurate ma anche molto lente da usare, richiedono operatori qualificati ed esperti, una rarità sul mercato del lavoro attuale.
È possibile riassegnare alcuni controlli per ridurre la pressione sulle CMM?

Garanzia di qualità (QA): quando in fase di QC o produzione emergono dei problemi, gli esperti di QA intervengono analizzando le origini del problema (spesso sotto pressione perché la produzione si è fermata) e introducendo rapidamente interventi correttivi per abbreviare il fermo.
Esiste uno strumento più indicato per la QA in grado di sfruttare i vantaggi della visualizzazione 3D e della mappatura cromatica per individuare le discrepanze in tempi brevi?

Ispezione primo articolo (FAI): una FAI richiede l’ispezione completa delle parti prima di iniziare la produzione. Poiché è necessario misurare e verificare ogni dettaglio, la FAI richiede molto tempo, in particolare se si usa una CMM.
È possibile riassegnare le misurazioni meno critiche a un altro strumento metrologico e ispezionare solo le dimensioni più cruciali sulle CMM?

La soluzione alternativa alle CMM

Per garantire la qualità del prodotto, migliorare la diagnostica e velocizzare le FAI, le industrie automobilistica e aerospaziale richiedono una soluzione per le misurazioni alternativa da affiancare alle CMM che offra accuratezza, rapidità, portabilità, versatilità e che sia semplice da usare.

· Accuratezza: la soluzione alternativa deve fornire risultati ad alta risoluzione accurati e ripetibili a prescindere da configurazione di misurazione, instabilità ambientali ed esperienza dell’operatore.

· Velocità: Deve funzionare più velocemente: allestimento rapido, risultati in tempo reale e file pronti all’uso per velocizzare l’analisi QA e le FAI, e ridurre i fermi in produzione.

· Portabilità: A differenza delle CMM, l’alternativa deve offrire la possibilità di muoversi ovunque si trovi la parte da ispezionare, poiché le investigazioni spesso si eseguono direttamente sulla linea di produzione.

· Versatilità: Inoltre, deve poter misurare parti con dimensioni e forme differenti

· Semplicità: Infine, lo strumento di misura alternativo dev’essere facile da usare e non richiedere programmazione, per permetterne l’uso a personale non specializzato, privo di competenze o esperienza.

Conclusione

Aggiungere uno scanner 3D metrologico agli strumenti di misurazione esistenti, consente di riservare alle CMM ispezioni delicate con tolleranze ridotte, mentre tutte le altre verifiche si possono eseguire con il strumenti di scansione 3D come la linea MetraSCAN 3D di Creaform, come potete vedere in questo video. In tal modo, non solo si garantisce la qualità del prodotto su tutta la catena di produzione, ma si migliora anche la diagnostica delle problematiche segnalate e si velocizzano le FAI a dispetto di risorse limitate e requisiti rigorosi.

Richiedi a Creaform maggiori informazioni su MetraSCAN 3D.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here