Il mondo alternativo dei forni industriali di SABE Forni

Sabe forni
Image Credit: SABE Forni

Forni industriali per modificare le caratteristiche dei materiali

Se alla parola “forni” il primo pensiero è andato verso l’ambito culinario, è il momento di farti ricredere: non parleremo della cottura di biscotti.
Esiste un mondo alternativo di forni, meno conosciuto ma non meno importante: quello dei forni industriali, utilizzati per il trattamento termico dei metalli nelle aziende del settore metallurgico. Nello specifico, un forno per trattamento termico è uno strumento che permette di fornire determinate caratteristiche ai materiali lavorati modificando la loro struttura cristallina mediante procedimenti di riscaldamento e di raffreddamento.

SABE Forni: attrezzature ad hoc a seconda dell’applicazione

Proprio perché si tratta di un ambiente poco conosciuto, il numero di realtà a cui affidarsi per avere una panoramica completa di offerta in questo ambito è ridotto. Una di queste è SABE Forni che, dal Trevigiano, esporta da anni in tutto il mondo forni industriali progettati su misura in base alle esigenze del cliente.
I trattamenti termici di cui necessitano i metalli, infatti, non sono tutti uguali. Spesso differiscono non solo in base al tipo di metallo lavorato, ma anche in base all’industria in cui i suddetti metalli saranno impiegati: metallurgica, automotive o di design.
A ciascun trattamento è ricondotta una specifica tipologia di forno: esistono forni per la brasatura, la sinterizzazione di polveri metalliche, per i trattamenti termici di tempra, di ricottura e forni di riscaldo per la forgia. Ciascuna di queste tipologie si divide a sua volta in una gamma ampia e diversificata di forni industriali, con caratteristiche diverse a seconda della temperatura di lavoro, dell’atmosfera di protezione utilizzata o dalle componenti da trattare.

Forno di ricottura per trattamento di metalli inossidabili austenitici

Per esempio, il forno di ricottura (o di solubilizzazione), ampiamente utilizzato nelle aziende metalmeccaniche, è particolarmente adatto per il trattamento dei metalli inossidabili austenitici che presentano ottime proprietà meccaniche e resistenza alla corrosione. Tale trattamento consiste nel riscaldamento e nel mantenimento a temperatura elevata del metallo, a cui fa seguito un rapido raffreddamento.
Tutto ciò porta a:

  • migliorare le caratteristiche degli acciai come la resistenza meccanica sia a temperatura ambiente che a temperatura elevata;
  • migliorare la resistenza alla corrosione;
  • massimizzare la resistenza all’ossidazione del metallo.

Ma non basta. Infatti, come accennavamo sopra, non esiste un solo tipo di forno industriale per il trattamento di solubilizzazione: per la lavorazione di prodotti e componenti in acciaio inox come raccordi, vaschette, lavelli, tubi o pale per turbine, vengono utilizzati forni di solubilizzazione sia continui che a batch.
I forni continui prevedono una movimentazione tramite nastri di trasporto realizzati con leghe ad alta resistenza termica, oppure mediante rulli metallici o in ceramica. In particolare, la movimentazione su rulli di ceramica permette di raggiungere temperature ancora più elevate e costituisce un’ottima soluzione in termini di efficienza e risparmio energetico.

L’esperto consiglia la migliore soluzione

Insomma, per orientarsi e fare la scelta corretta, spesso è necessario il sussidio di un esperto. La consulenza è, infatti, uno dei servizi necessari che l’azienda SABE Forni offre, per far sì che la tipologia di forno prescelta soddisfi a pieno la mansione in cui viene impiegata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here