A.M.C. Meccanica ripara e rigenera gli utensili danneggiati

Utensili danneggiati
A.M.C. Meccanica è in grado di riparare utensili di qualsiasi costruttore

L’azienda offre un servizio di riparazione in grado di restituire agli utensili le stesse caratteristiche di un utensile nuovo.

A.M.C. Meccanica ripara utensili di qualsiasi costruttore (punte corte, bareni, testine, frese a riccio, frese a spianare e corpi fresa in genere, cartucce, portainserti ecc.).
Gli utensili riparati con la procedura di rigenerazione sono garantiti per forma e tolleranze ed evidenziano una resistenza ottimale all’usura rispetto al corpo base, indipendentemente dal grado di usura, dal tipo e dall’entità del danno (a patto che sia ancora presente almeno il 10% della sede inserto).
L’utente ritrova in questo modo i suoi utensili allo stato originale e non è costretto a sopportare il costo del nuovo utensile. I costi di riparazione possono corrispondere al massimo al 40-60% del prezzo originale dell’utensile nuovo.
Oggi grazie a questa tecnologia tutti possono evitare di gettare, tra i rottami, utensili danneggiati.

Con gli utensili complessi il risparmio è superiore
Solo il materiale corretto consente di ottenere la resa attesa. A questo proposito è fondamentale conoscere il materiale di base utilizzato, dato che ogni produttore impiega materiali diversi. La scelta del materiale corretto e la sua applicazione, rispettando un adeguato spessore, consentono di raggiungere, in combinazione con il trattamento superficiale, una durezza tra i 43 e i 52 HRC.
In linea di principio è possibile riparare con risultati economicamente convenienti tutti gli utensili a inserto, a partire dal semplice utensile da tornio fino alla fresa a spianare e alla fresa a riccio. Unica differenza: con gli utensili complessi e costosi il risparmio risulterà superiore.

Gli utensili possono essere riparati più volte
Un’importante società produttrice di automobili tedesca ha verificato questa affermazione facendo numerose prove. Ad esempio, con una punta a inserto (diametro 26 mm) riparata è stato possibile effettuare un supplemento di 72.000 forature su alcune bielle, prima che si rendesse necessaria la sostituzione definitiva dell’utensile.

Anche gli utensili speciali saranno riparati
L’azienda è in grado di riparare anche utensili speciali. È sufficiente che il cliente invii, in forma preventiva, un disegno dell’utensile interessato (punte corte, punte lunghe, bareni, testine, frese a riccio, frese a candela, frese a spianare, tutti i corpi fresa in genere, cartucce, portainserti).
Tutti gli utensili a fissaggio meccanico sono riparabili purché presentino il 10% della sede inserto.

Come inviare gli utensili danneggiati all’azienda
È sufficiente inviare, tramite corriere, gli utensili da riparare con bolla di accompagnamento in conto lavorazione al seguente indirizzo: A.M.C. Meccanica Sas, Via Monte Grappa 40/32 – 20020 Arese (Mi), tel. 02 9383983, fax 02 93583066.
Entro 48 ore l’azienda invierà via fax al cliente un preventivo dettagliato con costi e tempi di consegna. Una volta ricevuta da parte del cliente l’accettazione scritta del preventivo, la società AMC Meccanica procederà alla riparazione degli utensili
Unitamente all’utensile il cliente dovrà spedire una serie completa di ricambi (staffa, inserto, sottoplacchetta, viti e spine) che saranno restituiti insieme all’utensile riparato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here