A ciascun problema, il suo giunto

Giunti FV- Kupplung.

Giunti lamellari, a denti, a pioli e magnetici: sono solo alcune delle tipologie di componenti che compongono l’offerta di Favari Trasmissioni per soddisfare le molteplici esigenze produttive

Da quasi un secolo Favari Trasmissioni s.r.l. è un punto di riferimento per gli operatori del comparto meccanico.  La società, che ha sede a Milano, offre un’ampia gamma di prodotti per il mercato delle trasmissioni di potenza che vengono utilizzati in numerosi settori industriali, dal comparto farmaceutico a quello petrolchimico, dall’alimentare alle biotecnologie, per citarne alcuni. Tra le varie soluzioni proposte da Favari spicca l’ampia gamma di giunti che, per le sue caratteristiche è in grado di rispondere alle più diverse esigenze progettuali, costruttive e applicative.

Giunti FV- Kupplung

L’offerta dell’azienda milanese comprende i giunti FV- Kupplung creati per soddisfare le specifiche tecniche del mercato italiano con particolare attenzione al contenimento dei costi. Grazie al loro sistema di costruzione modulare, sono particolarmente adatti per quelle applicazioni in cui è richiesta una notevole customizzazione. Nel dettaglio questa serie di componenti, realizzata da Favari Trasmissioni, consta di molteplici tipologie a partire dai giunti a lamelle, che sono privi di gioco, torsionalmente rigidi, elastici a flessione e privi di manutenzione. I pacchi lamellari possono trasmettere la coppia in ambo le direzioni senza risentire di gioco angolare. I giunti lamellari sono realizzati in acciaio e i pacchi lamellari in acciaio INOX completi di bussole rettificate. Il pacco lamellare viene bloccato da viti di precisione e speciali dadi autobloccanti. I giunti a denti FV-Kupplung sono ideali per applicazioni con carichi elevati, sono torsionalmente rigidi e possono trasmettere la coppia in ambo le direzioni. Mozzo e manicotto sono realizzati in acciaio temprato. La connessione dei bulloni è di classe 12.9 e la tenuta è realizzata in gomma NBR. I giunti sono disponibili anche in AISI1045, AISI4140 o AISI630; disponibili con guarnizione in Viton o silicone su richiesta. Favari ha in catalogo i giunti a pioli, progettati per trasmettere una coppia molto elevata e compensare disallineamenti degli alberi. Queste soluzioni sono adatte per condizioni gravose di lavoro. I mozzi sono realizzati in G25 UNI5007 (su richiesta GS400 / 12 o GS500 / 7 UNI4544). Le sedi sono realizzate in acciaio al carbonio C50 UNI5332. Gli elementi elastici sono fabbricati in gomma sintetica (NBR). I giunti a soffietto FV-Kupplung sono torsionalmente rigidi, sono flessibili assialmente, radialmente, angolarmente e in grado di compensare disallineamenti tra gli alberi da collegare. Ideali per applicazioni che richiedono posizionamenti precisi e ripetibilità ad alte velocità. Composti da un soffietto metallico in acciaio inossidabile e due mozzi con bloccaggio a morsetto, saldati sugli stessi in modo da garantire coppie di trasmissione più elevate rispetto a quelli presenti sul mercato con mozzi incollati. Infine i servo giunti FV-Kupplung WSV sono disponibili in alluminio, acciaio inossidabile o acciaio al carbonio. Sono privi di gioco, resistenti a torsione, flessibili e privi di manutenzione per la trasmissione di rotazioni sincrone. Il fissaggio a morsetto consente una buona flessibilità assiale, radiale e angolare consentendo inoltre un’estrema facilità di montaggio. La serie WSV è progettata per la connessione di servomotori, adatta anche come elemento di bloccaggio e come giunto rigido con le stesse dimensioni e materiali dei giunti.

Giunti magnetici

Per rispondere alle molteplici richieste del mercato Favari Trasmissioni ha inserito nel proprio programma di vendita i giunti magnetici della Magnetic Technologies. Queste soluzioni nel corso degli ultimi anni hanno trovato applicazione in numerosi comparti, in cui è necessaria una maggior tenuta ermetica per evitare l’infiltrazione di sostanze liquide, gassose, inquinanti, tossiche o aggressive. Per citarne alcuni, l’alimentare, il farmaceutico, le biotecnologie, il petrolchimico, l’idrodinamico, il siderurgico, il tessile, la stampa, i sistemi di dosaggio, i compressori, le pompe, i mescolatori…Le caratteristiche di questi prodotti, che consentono la trasmissione di coppia senza contatto, anche attraverso paratie di diversi materiali, li rendono affidabili, duraturi e compatibili con gli ambienti ATEX. Il loro funzionamento è basato sull’attrazione dei poli opposti, un sistema per trasmettere la coppia da un disco magnetico all’altro. Azionando un disco, la coppia viene trasmessa magneticamente all’altro disco, senza vincoli meccanici.

Giunti magnetici della Magnetic Technologies. L’utilizzo di sistemi a trascinamento magnetico significa eliminare ogni possibile trafilamento o contaminazione indesiderata di fluidi o gas da un ambiente a un altro.

La trasmissione della coppia può avvenire anche attraverso l’aria o una barriera di contenimento in materiale non magnetico, consentendo il completo isolamento del disco interno da quello esterno. Utilizzare i sistemi a trascinamento magnetico significa eliminare ogni possibile trafilamento o contaminazione indesiderata di fluidi o gas da un ambiente a un altro. Queste soluzioni sono esenti da manutenzione e quindi azzerano i costi dovuti a ricambi o fermi macchina inaspettati; il loro utilizzo consente, inoltre, di non trasmettere vibrazioni e carichi assiali e radiali all’utilizzo. Inoltre vengono ridotte le vibrazioni, la tolleranza dei disallineamenti assiali e angolari tra alberi, la separazione ermetica tra due zone, la possibilità di limitare un valore massimo di coppia (effetto frizione), sono compatibili per l’uso fino a 140 °C e hanno un’alta coercività. Nell’ambito di queste soluzioni si distinguono i giunti magnetici a disco costituiti da due dischi opposti con potenti magneti permanenti di terre rare ad alta coercività. La coppia applicata a un disco viene trasferita attraverso l’aria all’altro disco. Grazie al suo design semplice e piatto, è possibile avere un disallineamento angolare fino a 3° o un disallineamento assiale parallelo fino a ¼ ” e trasmettere comunque una coppia rotazionale quasi completa. Per separare le atmosfere o i fluidi che circondano i due dischi si può anche utilizzare una barriera di contenimento in materiale non magnetico come l’acciaio inox o la vetroresina. Le applicazioni tipiche dei giunti magnetici a disco includono i miscelatori magnetici e le pompe a trascinamento magnetico. L’offerta si completa con i giunti magnetici coassiali: l’accoppiamento coassiale consiste di tre parti, il mozzo interno, quello esterno e la barriera di contenimento opzionale. Sia i mozzi interni che quelli esterni sono costituiti da una serie di magneti permanenti di terre rare che vengono smerigliati, incapsulati e incollati ai mozzi in acciaio.
Il mozzo interno è completamente sigillato in acciaio inossidabile per proteggere i magneti e il mozzo da danni o sostanze corrosive. Le applicazioni tipiche dei giunti magnetici coassiali includono i miscelatori magnetici e il trattamento di sostanze chimiche altamente tossiche o corrosive.

Giunti a soffietto e servo giunti KBK

L’offerta di Favari Trasmissioni comprende anche la vasta gamma di soluzioni realizzate da KBK apartire dai giunti a soffietto idonei per tutte le applicazioni in cui vengono richiesti posizionamenti precisi e movimenti ciclici altamente dinamici e veloci. Sono caratterizzati da un’altissima rigidità torsionale e recupero immediato della loro elasticità, che compensano il disallineamento laterale e angolare degli accoppiamenti coassiali. Sono inoltre di semplice installazione ed esenti da usura e manutenzione. I servo giunti sono, invece, la soluzione ideale per tutte le applicazioni di posizionamento in cui coppie elevate devono essere trasmesse in uno spazio di installazione compatto.

Giunti a soffietto e servo giunti KBK.

Grazie agli inserti elastici che li compongono, le proprietà di questi componenti consistono essenzialmente in un elevato smorzamento delle vibrazioni e in una rigidità torsionale elevata priva di giochi, ottenuta mediante il pretensionamento e i diversi gradi di durezza degli stessi. Infine, con gli alberi di collegamento KBK le distanze fra i sistemi di trasmissione singoli o movimenti sincroni fra loro, non rappresentano più un problema. L’azienda milanese fornisce e progetta alberi di collegamento con dimensioni e lunghezze personalizzate: alberi di precisione rigidi e molto leggeri, in acciaio o in alluminio, che contribuiscono a trasmettere il moto a elevate prestazioni o a precise sincronizzazioni. Gli alberi di collegamento KBK sono disponibili nella versione con giunti a soffietto metallico o servo giunti, ma possiamo fornire varianti personalizzate, unilaterali o completamente rigide.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here