Un gestionale per carpenterie 4.0 con Azerouno

azerouno nexlam

Semplice e immediato, Concept, il software Erp di Azerouno, si è rivelato decisivo per compiere un ulteriore passo di crescita da cui è scaturito un enorme vantaggio competitivo

di Gianandrea Mazzola

Nexlam sulla via del 4.0 grazie ad Azerouno

nexlam
(in ordine dall’alto in basso) Il direttore tecnico commerciale Alessandro Giunti, titolare e fondatore di Nexlam insieme ai 3 soci Michele e Paolo Pederzani, rispettivamente direttore amministrativo e commerciale, e a Marino Piazza, direttore di produzione

Si scrive Nexlam, ma si legge “Futuro della Lamiera”. È questo infatti il significato (quale acronimo di next lamiera) scelto dai fondatori di questa dinamica e ben strutturata azienda di Castel Goffredo, Mantova. Nata nel 2007, ma con alle spalle almeno un ulteriore decennio di esperienza maturata nel settore della carpenteria conto-terzi dai soci fondatori, Nexlam è specializzata nella lavorazione meccanica di laminati metallici in acciaio inox, acciaio al carbonio, alluminio e ottone, negli spessori mediamente compresi tra 0,5 e 20 mm. Un background che consente oggi di assicurare grande competenza nella realizzazione dei progetti più svariati, oltre che garantire la cura del dettaglio di ogni singola fase di lavorazione, dalla progettazione all’ingegnerizzazione, dalla realizzazione alla consegna del prodotto finito. A questo proposito, Nexlam ha sempre puntato fortemente sulle proprie risorse umane, agevolando la crescita formativa e operativa dei propri collaboratori, nonché sulla tecnologia. Un binomio vincente che le permette di affiancare alla più tradizionale lavorazione lamiera conto-terzi, attività di supporto e di consulenza ai propri clienti, appartenenti ai settori più svariati. «Per alcuni clienti – spiega il direttore tecnico commerciale, Alessandro Giunti, titolare e fondatore insieme ai 3 soci Marino Piazza, direttore di produzione, Paolo e Michele Pederzani, rispettivamente direttore commerciale e amministrativo – siano essi realtà di piccole che di medie dimensioni, sviluppiamo le loro idee partendo da un semplice spunto, occupandoci di tutte le attività di design, di coordinamento, per poi passare alla produzione, fino al mantenimento degli archivi di progetto ed esecutivi». Attenzione ai particolari, lavoro di squadra e multi-disciplinarietà rappresentano dunque i fattori abilitanti di questa azienda. Un valore aggiunto che altro non è che il risultato di una spiccata e condivisa propensione all’innovazione tecnologica e di processo.

Tematiche, queste, tipiche di Industria 4.0, ma che si sono concretizzate nei vari reparti dell’azienda mantovana ben prima della nota diffusione su larga scala.

«Già prima del 2010 – conferma Giunti – abbiamo intrapreso un percorso di sviluppo verso modelli operativi orientati all’ottimizzazione dei flussi, per massimizzare produttività ed efficienza. Abbiamo cercato di digitalizzare tutto ciò che fosse tracciabile e rintracciabile in produzione, i cicli di lavoro e così via, attraverso l’uso di vari software. Un passo importante, senza dubbio. Ma il vero salto di qualità si è avuto lo scorso anno, quando abbiamo deciso di implementare al nostro interno il sistema Concept di Azerouno». Stiamo parlando di una performante piattaforma gestionale, integrata coi più diffusi sistemi Cad/Cam e Cad 3D, sviluppata mirando alle esigenze di gestione delle aziende che propriamente operano nel settore della lavorazione della lamiera.

 

Azerouno Concept: funzionale, performante, su misura per le carpenterie

condept azerouno
Concept di Azerouno si propone quale soluzione ideale nativa per lo specifico ambito di produzione lamiera, ed è stata espressamente pensata per la carpenteria

Concept di Azerouno si propone quale soluzione ideale nativa per lo specifico ambito di produzione lamiera, ed è stata espressamente pensata per la carpenteria. Un software verticale con il quale è possibile gestire, coordinare, controllare, verificare nel modo ottimale qualunque attività svolta.«Completo e funzionale – prosegue Giunti – il software Concept ci ha positivamente sorpresi per molti aspetti. Uno su tutti riguarda la rapidità di passaggio dal nostro vecchio gestionale, per il quale non si è reso necessario più di un mese. Aspetto questo non così scontato visto lo storico pregresso, forte di molti elementi custom studiati appositamente per le nostre esigenze, e la complessità del nostro processo».

La migrazione verso la nuova piattaforma è infatti iniziata in Nexlam lo scorso mese di giugno, con l’implementazione della base strutturale con la parte di produzione Mes, con la parte di interfaccia Cad/Cam, con la parte di integrazione macchine.

«Anche l’integrazione – sottolinea Giuntinonostante il variegato parco macchine di cui disponiamo, si è rivelata sin da subito molto stabile e altrettanto funzionale, senza alcun problema di sorta. Anche in questo caso, positivamente sorprendente, visti i numerosi brand, nonché le differenti tecnologie presenti nei nostri reparti, a fronte di un’attività che in ogni caso non avremmo potuto sospendere».

Un primo step, dunque, che ha permesso di emettere il primo documento di trasporto prodotto con la nuova procedura già a distanza di 30 giorni, il 1° di luglio. I mesi successivi sono poi serviti per ottimizzare il passaggio attraverso l’inserimento anche del modulo riguardante la gestione di pianificazione e schedulazione.

L’importanza del dato digitale per Nexlam

«L’intera suite – osserva lo stesso Giuntisi è subito rivelata efficace e agile nelle sue procedure. Tanto per fare un esempio, se col precedente sistema gestionale fare un consuntivo prevedeva un iter abbastanza articolato, oggi con pochi click riesco a disporre rapidamente di tutti i dati di commessa dal costo parziale di ogni singola riga, alla marginalità di ogni cliente, quello che stupisce è la rapidità e la facilità di ricerca del data ma soprattutto la correttezza dello stesso».

Altrettanto elevato è il gradimento registrato in ufficio tecnico, fiore all’occhiello dell’azienda e ora più che mai cuore pulsante che regola l’intero ciclo di sviluppo di prodotto. Tant’è che è stato potenziato nel numero del personale impiegato.

«Riuscire a ottimizzare tutti i processi che ruotano attorno a una commessa – sottolinea Giuntiormai gestita pressoché totalmente in modo digitale, significa attribuire al dato stesso digitale un’importanza fondamentale. Una volta inserito e codificato, il dato, inteso nella sua accezione più ampia, diventa parte di un eco-sistema operativo dal quale poter attingere su più fronti. Sostanziale in questo senso diviene svolgere in modo rigoroso la prima parte d’inserimento dati e di tutte le informazioni di commessa, per poter poi beneficiare di un vantaggio inimmaginabile in produzione». Il software, da questo punto di vista, impone attenzione e scrupolosità nello svolgere procedure molto ben definite e precise, seguite e imparate le quali, poi, sono solo i benefici a emergere. Ciò è reso possibile grazie alla solida base dati che permette di mettere a punto strategie e prendere decisioni: per esempio valutando il carico macchine, i tempi ciclo e così via, piuttosto che attuare degli interventi correttivi in modo da ottimizzare al meglio i processi. Da segnalare che già con il precedente sistema gestionale, Nexlam ha integrato nei propri reparti, per ogni operatore, una postazione provvista di tablet wi-fi, per tenere traccia di tutte le attività svolte dagli operatori consentendo la visualizzazione dell’avanzamento di produzione in tempo reale. Oggi, grazie all’implementazione di Concept, lo sforzo fatto in questo senso assume un valore ancora più significativo, in termini di economia di scala produttiva, grazie a tutti i vantaggi menzionati. Un valore che dall’ufficio tecnico ricade positivamente a cascata nei vari reparti per agevolare al meglio l’operatore, ormai divenuto un operatore digitale di processo, al quale si interfaccia grazie a Concept/MES.

«Il tutto – interviene Giuntiin modo positivamente ancora più marcato oggi, in uno scenario che si è ulteriormente complicato rispetto al passato. Se una volta la richiesta del cliente convergeva prima di tutto nel ricercare il miglior prezzo, la stessa è stata poi affiancata dalla massima qualità. Date per scontate entrambe, hanno visto divenire focus la tempistica di consegna sempre più stringente. Elemento, quest’ultimo, oggi più che mai chiave, insieme a un supporto sempre più consulenziale, ma reso indubbiamente più gestibile grazie al software acquisito».

Il valore aggiunto dell’affidabilità dei tempi di consegna

Le attuali dinamiche di mercato impongono ritmi in termini di efficienza di processo, inteso nel suo senso più globale, impossibili da mantenere senza adeguate competenze e, soprattutto, senza idonei strumenti e tecnologie.

«Oggi – commenta Giuntila programmazione a lungo termine è cosa rara e l’unica possibilità di soddisfare tali requisiti, risiede fondamentalmente nel dato digitale, attraverso il quale è possibile governare il processo, assicurare la consegna entro la data prevista e pianificata, con la sicurezza dei costi, prima preventivati e poi sostenuti. L’affidabilità del rispetto della data di consegna è sempre più considerata un fattore differenziante e determinante nella scelta di un partner. L’elasticità non è più concessa». Grande funzionalità, velocità di gestione, sicurezza dei costi, tracciabilità del pezzo, ed efficacia nella pianificazione. Questi i punti di forza di Concept più apprezzati da Nexlam. «Abbiamo optato per la configurazione completa di tutti i moduli – prosegue Giuntiinclusi i moduli WMS (Warehouse Management System) che si occupano della gestione delle UdC, le unità di carico, che implementeremo non appena avremo completato il trasferimento nel nuovo capannone, previsto nel corso dell’anno 2021. Grazie a tale modulo, oltre ad avere la totale tracciabilità dell’avanzamento e dello stato di produzione, già oggi disponibile, avremo la possibilità di sapere addirittura l’esatta e precisa posizione del singolo pezzo. Se produco 5 pezzi che sono parti di un complessivo, potrò sapere in ogni momento la loro esatta posizione e organizzarmi di conseguenza». Nel nuovo stabilimento verrà integrato anche un impianto di verniciatura a polveri, che chiuderà e completerà di fatto il ciclo produttivo che Nexlam può garantire al mercato riuscendo a dare un servizio sempre più completo al cliente.

Obiettivo crescita, continua

«Per vincere le nuove sfide di mercato – sostiene Giuntioggi la leva differenziante si identifica nelle competenze e, nel nostro settore, significa il rispetto dei requisiti richiesti dai clienti e l’ottimizzazione delle commesse in termini di spessori, piegature e saldatura». Appare chiaro, per esempio, come aggiungere una piega per evitare una saldatura possa portare con sé un vantaggio competitivo non indifferente, ma ciò è possibile solo disponendo di un consolidato know-how. Certificata ISO 9001:2015 Nexlam guarda al futuro anche attraverso un interessante progetto, riguardante la lean-manufacturing, e che vede il miglioramento continuo alla base del proprio processo di crescita. «Un processo – conclude Giuntidel quale sono parte attiva tutti i nostri addetti, alla cui bravura e competenza già si deve il successo di Nexlam. Essi sono protagonisti nell’operare attraverso procedure ben definite e codificate, ma possono segnalare inoltre eventuali criticità rilevate, per risolverle, e per rendere sempre più agile lo svolgimento di tutte le fasi operative, a fronte anche di commesse sempre più complesse e mercati sempre più competitivi».

Semplice e immediato, il software Erp implementato da Nexlam si è rivelato decisivo per compiere un ulteriore passo di crescita operativa ottenendo un enorme vantaggio competitivo. Stiamo parlando di una performante piattaforma gestionale, verticalizzata, studiata ad hoc sulle specifiche esigenze del mondo della lamiera, che permette di gestire l’intero flusso di dati: dalla preventivazione alla fatturazione dei pezzi prodotti, finiti e pronti per la spedizione

 

Gestione totale del processo sotto controllo, in modo semplice e intuitivo grazie ad Azerouno

Azerouno S.r.l. di Savigliano (CN), progetta, programma e distribuisce software caratterizzato da un elevato livello di innovazione tecnologica destinati a differenti settori industriali, fra i quali anche quello della lavorazione della lamiera. Tra le soluzioni di maggiore spicco, scelto da più di 350 carpenterie (tra cui Nexlam) è Concept/ERP, gestionale integrato con i principali software Cad/Cam destinati alla lavorazione lamiera, che permette di coordinare e gestire l’intero flusso di dati dalle offerte alla gestione degli ordini, dalla generazione delle liste di taglio al nesting, dal monitoraggio in tempo reale dei macchinari alla consuntivazione e fatturazione dei pezzi prodotti. Concept/ERP si integra perfettamente anche con i più diffusi Cad 3D e Pdm per l’acquisizione delle distinte base e per la gestione documentale in caso di ingegnerizzazione interna dei prodotti. Dispone inoltre di vari moduli per gestire la lavorazione del tubo metallico e i magazzini per profilati. Inoltre, se abbinato a Concept/Mes, assicura la gestione di tutti i processi in officina, la schedulazione e la distribuzione dei lavori agli operatori e alle macchine, l’invio in macchina degli NC e il monitoraggio delle macchine 4.0. Permette cioè di tenere “sotto controllo” l’intero stabilimento produttivo in modo sicuro, monitorando in tempo reale lo stato di avanzamento di ogni singolo pezzo in produzione, i macchinari e gli operatori che lo hanno processato, l’effettivo costo di produzione e il raffronto tra preventivo e prezzo di vendita. Il tutto in modo agile, rapido, attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here