Professionisti o professionali?

Un professionista è colui che sa fare. Ma se è professionale non solo sa fare ma sa anche essere. Come diceva Leonardo Sciascia: noi siamo quello che facciamo.

Cosa si intende con le espressioni “essere professionali” ed “essere dei professionisti”? Qual è la distanza che le separa? Quali sono invece i punti di contatto tra le due? Che relazione c’è con la carriera e il successo?

La professionalità è un valore, che non va necessariamente di pari passo con l’avere successo o fare una carriera strepitosa, ma dovrebbe essere la base su cui un professionista fonda ogni sua attività. Purtroppo non va sempre in questo modo, sia nel mondo del lavoro che nella sfera del privato. E, a tal proposito, vale la pena ricordare che è sempre la stessa persona che vive la vita lavorativa e privata e, di conseguenza, l’essenza non cambia in funzione del momento della giornata o della situazione, a meno che si tratti di un falso.

Fra fare ed essere

Una persona è un professionista se sa fare, ma è professionale se, oltre a saper fare, sa anche essere. La differenza è sottile, ma si lascia chiaramente intravedere.

Essere un professionista implica competenza, aver accumulato esperienze tali per cui può ritenersi esperto e qualificato. Ma un professionista non necessariamente ha un atteggiamento professionale, anche se così dovrebbe essere.

E ancora: il termine “professionista” è legato allo svolgimento di una attività, di una prestazione, in genere con un riscontro di tipo economico, quindi, il professionista diventa tale, o è riconosciuto tale, dal settore in cui opera.

Ma cosa dire della “professionalità”? Quando e dove si è professionali: solo sul lavoro, in un determinato ambito, o sempre? La professionalità è un valore, un valore che si acquisisce, che va coltivato (con fatica!) e che cresce nel tempo. È un valore, talvolta scomodo, che nasce dalla passione per ciò che si sta facendo e ne innalza la qualità.

Se il professionista, raggiunto un determinato livello di competenza, ma anche di successo, può dirsi “arrivato”, la professionalità non permette di fermarsi: ci sarà sempre qualcuno più bravo che, se ascoltato, potrà portare la professionalità ad un livello superiore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here