Progettazione sostenibile: integrazione funzionale, economica, ambientale

L’emergenza ambientale, anche se in questo momento appare parzialmente offuscata da altre emergenze, rimane un tema in primo piano. Occorre fare ancora molto per diffondere la cultura della sostenibilità, affinchè il tema sia affrontato con la giusta preparazione e serietà; basarsi su convinzioni non suffragate da un’analisi scientifica può produrre effetti molto peggiori che non occuparsi affatto dell’emergenza ambientale.

Un approccio quantitativo alla valutazione della sostenibilità

In continuità con quanto evidenziato nel precedente numero di Trattamenti e Finiture, richiamiamo il concetto che la valutazione della sostenibilità di un processo, di un prodotto o di un sistema aziendale non è una questione banale poiché presuppone un’attività di misura degli impatti.

Affrontare il tema della sostenibilità in modo scientifico è compatibile soltanto con un approccio quantitativo. Come per le attività tecnico-sperimentali è necessario disporre di: criteri e metodi per misurare, grandezze definibili in modo oggettivo, unità di misura associate a tali grandezze e metodi operativi di misura per poter quantificare con valori numerici le grandezze in oggetto. Questi elementi sono regolati da norme e standard codificati e riconosciuti a livello internazionale. La valutazione scientifica degli impatti ambientali segue questi criteri attraverso la metodologia dell’analisi del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA) codificata e normata con gli standard ISO 14040-44, che indicano le grandezze di riferimento, le categorie di impatto ambientale e le loro relative unità di misura. La loro valorizzazione viene effettuata a partire dalla contabilizzazione di scambi di materia ed energia tra il sistema funzionale e l’ambiente attraverso il confine del sistema funzionale.

Misurare significa comparare; la misura di una grandezza è l’esito di un’operazione di confronto con l’unità di misura associata a quella grandezza. Anche per la valutazione dell’impatto ambientale sono state definite delle grandezze e delle unità di misura, riconosciute a livello internazionale: sono le categorie di impatto, che misurano diversi effetti dovuti all’interazione tra la tecnosfera e l’ambiente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here