Acciaio verde: Schaeffler lo acquisterà dalla start-up svedese H2greensteel

Schaeffler, fornitore automotive e industrial, ha siglato un accordo con la start-up svedese H2greensteel per acquistare ogni anno a partire dal 2025, 100.000 tonnellate di acciaio a impatto zero, prodotto utilizzando idrogeno. Questo rende Schaeffler il primo fornitore Tier 1 al mondo ad essere cliente dell’innovativa start-up. L’accordo è stipulato a lungo temine e include la fornitura di nastri d’acciaio. L’acciaio prodotto in Svezia non richiede combustibili fossili e riduce le emissioni annuali di CO2 di Schaeffler fino a 200.000 tonnellate. Questo accordo è il primo grande passo per Schaeffler verso una supply chain a impatto zero entro il 2040. “L’approvvigionamento di acciaio ha un’importanza strategica per Schaeffler,” dichiara Andreas Schick, Chief Operating Officer di Schaeffler AG. “Lavoriamo una quantità significativa di acciaio, e questo passo rappresenta un fattore cruciale a sostegno della decarbonizzazione. Schaeffler si affida già oggi sempre più a processi di produzione di acciaio a bassa emissione di CO2, tra i suoi fornitori. Un elemento essenziale è anche l’uso dell’economia circolare, che vogliamo implementare in modo consistente.”

Due parole su H2greensteel

H2greensteel (H2GS) è stata fondata nel 2020 e mira per il 2030 a produrre all’anno cinque milioni di tonnellate di acciaio a impatto zero in Svezia. “Siamo lieti di aver trovato in Schaeffler un partner globale e con esperienza, che ci supporti nel nostro obiettivo di decarbonizzazione dell’industria dell’acciaio, e con cui possiamo lavorare verso un mondo più sostenibile per il futuro,” spiega Henrik Henriksson, CEO di H2GS. Come Progetto greenfield, l’azienda sta progettando un nuovo sito per la produzione interconnessa e digitale dell’acciaio, che produrrà “acciaio verde” nelle città di Boden e Luleå. Lì è in costruzione la prima acciaieria europea in circa 40 anni, così come un proprio impianto di produzione per la generazione di idrogeno.

Il processo a riduzione diretta senza carbone

La produzione di acciaio verde è ad alto consumo energetico e deve essere fatta con risorse sostenibili e il Nord della Svezia offre eccellenti condizioni. La produzione di acciaio senza anidride carbonica è realizzata da H2GS con il processo di riduzione diretta, in cui l’idrogeno prodotto da energie rinnovabili è usato al posto del carbone da coke. In questo modo, si può risparmiare il 95% delle emissioni di CO2 prodotte con i metodi precedenti. Il co-fondatore e azionista di maggioranza della H2GS è Vargas Holding, co-fondatore e azionista di maggioranza della Northvolt, produttore svedese di batterie. Klaus Rosenfeld, Chief Executive Officer di Schaeffler AG, aggiunge: “L’uso di idrogeno verde per la riduzione diretta del minerale di ferro è una componente fondamentale per rendere l’acciaio pulito e sostenibile in futuro. L’idrogeno è un’importante tecnologia e un settore di crescita per Schaeffler. Su queste basi, la partnership con H2greensteel è un passo molto importante per portare avanti il tema della sostenibilità.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here