Prima Additive e Materialise, una sinergia che ottimizza i sistemi di produzione additiva

prima additive

La collaborazione tra Prima Additive, Business Unit del gruppo Prima Industrie che produce sistemi industriali di Additive Manufacturing del metallo, e Materialise, specializzata nelle soluzioni di stampa 3D, ha portato all’ottimizzazione di Print Genius 150, il sistema di produzione additiva di Prima Additive con tecnologia Powder Bed Fusion caratterizzato da due laser che lavorano sulla stessa area.

Prima Additive ha integrato su questa macchina il controllo hardware MCP (Materialise Control Platform) di Materialise per ottenere funzioni di controllo in tempo reale e una combinazione ottimizzata con sistemi esterni di assistenza al processo, come i sistemi di monitoraggio e controllo.

L’algoritmo Laser Workload Balancing

prima additiveUn importante risultato dell’integrazione tra i sistemi di Prima Additive e Materialise è lo sviluppo di un algoritmo di “Laser Workload Balancing” che permette di sfruttare al massimo e in modo bilanciato i due laser, ottimizzando il loro carico di lavoro. Grazie a questo algoritmo i due laser sono in grado di lavorare in ogni strato per lo stesso periodo di tempo, distribuendo automaticamente il lavoro in modo omogeneo ed eliminando i momenti in cui solo uno dei due laser è in funzione, massimizzando il beneficio di avere due laser sulla stessa macchina. La prima Print Genius 150 realizzata grazie a questa collaborazione è stata installata presso l’Università di Leuven, in Belgio, nell’aprile 2021.

Non solo produzione additiva

La Serie 150 di Prima Additive è una piattaforma di macchine molto flessibile e intelligente. È lo strumento migliore per esplorare la produzione additiva, ma anche per sviluppare nuove leghe e qualificare nuovi materiali e applicazioni. Tutte le macchine della Serie 150 sono dotate di diversi sensori che monitorano il processo in tempo reale, un doppio sistema di preriscaldamento per riscaldare la superficie del letto di polvere sia dall’alto che dal basso tramite la piastra riscaldata (fino a 300° C), nonché la possibilità di integrare sorgenti laser con diverse lunghezze d’onda (es. laser verdi). Inoltre, la macchina offre all’utente la possibilità di impostare i parametri laser e lo spessore dello strato in tempo reale durante il lavoro. Date le caratteristiche del prodotto, Materialise MCP si adatta bene all’architettura software di questa famiglia di macchine ed è uno strumento flessibile di indubbio valore per ottimizzare le caratteristiche uniche di questa macchina.

La soluzione ideale per gli utilizzatori esigenti di stampa 3D

La Materialise Control Platform è una piattaforma hardware e software integrata nella macchina per il controllo avanzato dei processi di stampa 3D basati su laser. Questa soluzione è ideale per produttori di macchine, ricercatori e utilizzatori di stampa 3D che hanno bisogno di adattare il processo di produzione per soddisfare esigenze specifiche. L’MCP fornisce tutti gli strumenti necessari per un sistema facile da usare, aperto e configurabile per connettere, controllare e monitorare tutto l’hardware relativo al processo (Laser, Scanhead e Dynamic Focus). In linea con Industry 4.0, MCP è dotato di protocolli di comunicazione OPC ua e REST API.

Il primo step di un percorso in comune

prima additive“Con il successo dell’integrazione della nostra innovativa piattaforma di controllo macchina (MCP) nel sistema Print Genius 150, abbiamo dimostrato insieme che la nostra soluzione di bilanciamento del carico ottico garantisce un importante vantaggio in termini di efficienza di stampa a parità di qualità”, dichiara Jan Van Espen, Research Manager di Materialise.

“Questo primo progetto congiunto tra Prima Additive e Materialise è il primo tassello di una partnership di ricerca e commerciale fra le due aziende, che continueranno a investire in una collaborazione tecnologica sempre più proficua per lo sviluppo di macchine sempre più performanti e di facile utilizzo, con l’obiettivo di rendere la tecnologia additiva più fruibile per le PMI e per tutte le aziende che vogliono integrare questa tecnologia nei propri contesti produttivi in modo vantaggioso”, commenta Paolo Calefati, Head of Additive Manufacturing e Innovation di Prima Industrie.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here