Giunti: il valore dell’intercambiabilità

La divisione Power Transmission di MP Filtri risponde al mercato incrementando capacità produttiva e proposta di prodotto; come la nuova gamma di giunti SGEK intercambiabili e disponibili anche per differenti applicazioni.

Grazie alle sue divisioni operative, MP Filtri è in grado di fornire una vasta gamma di prodotti per tutte le applicazioni mobili e industriale-stazionario: dai filtri ed elementi filtranti (e loro accessori) per i circuiti oleodinamici, ai giunti e lanterne per sistemi di trasmissione di potenza; dai dispositivi ad alta tecnologia per il monitoraggio della contaminazione alle unità mobili di filtrazione dei fluidi. Più nel dettaglio, la Power Transmission rappresenta oggi la divisione strettamente dedicata ai componenti strutturali per l’accoppiamento tra motore elettrico e pompa.

«In realtà – precisa Ivan Facchetti, Product Manager della Power Transmission Division di MP Filtri – l’azienda ha iniziato a produrre e distribuire una linea di prodotti già nel 2001, accelerando poi qualche anno dopo, rinnovando le serie di giunti, semi-giunti e lanterne e iniziando a promuovere il progetto anche oltre confine».

Ivan Facchetti, Product Manager della Power Transmission Division di MP Filtri.

Ma il vero cambio di passo è avvenuto cinque anni fa quando, a fronte di un significativo aumento del fatturato di questo segmento di prodotto (oggi pari a circa il 9% del fatturato totale), la proprietà ha deciso di pianificare un importante investimento per creare una divisione dedicata.

«Fino al 2017 – ricorda Facchetti – la produzione era infatti divisa in vari siti produttivi, tra l’headquarter di Pessano con Bornago, Milano, dove venivano gestite le fasi di montaggio, assemblaggio e spedizione, e la fonderia e l’officina meccanica in provincia di Bergamo, con la realizzazione e lavorazione dei manufatti. Fasi che, eccezion fatta per la fusione, oggi sono state raggruppate in un unico stabilimento, sempre qui a Pessano».

Coi nuovi giunti serie SGEK, identificate con il logo ROTAFIT, MP Filtri si pone l’obiettivo di riuscire a rispondere alle crescenti esigenze di mercato in modo ancora più rapido, con consegne ancora più brevi.

Stiamo parlando di “un’azienda in un’azienda”, con una quindicina di persone impiegate su due turni, negli oltre 2.500 mq suddivisi tra i 1.300 di produzione vera e propria, i 400 mq per lo stoccaggio dei materiali da fonderia, e i 1.000 mq di magazzino dove è pronto a stock l’80% della produzione a catalogo. Struttura e organizzazione che hanno assicurato una notevole riduzione dei tempi di consegna, oltre che la garanzia di una maggiore flessibilità.

«Dopo il primo layout e i sempre più incoraggianti e positivi riscontri ricevuti dal mercato – aggiunge Facchetti – la proprietà ha deciso nell’ultimo triennio di rinnovare gli investimenti. Di concerto coi responsabili dell’industrializzazione e di reparto, è così iniziata una sorta di rivoluzione a livello tecnologico con una rivisitazione dei vari processi e l’inserimento di nuove macchine con l’obiettivo di automatizzare sempre più le varie lavorazioni, per elevare in modo sempre più significativo la capacità produttiva. Già oggi sono operative tre linee robotizzate completamente automatiche, che assicurano senza presidio fino a 10 ore di produzione continua di giunti e lanterne, dal grezzo al prodotto finito».

Ampia scelta di lanterne, giunti e relativi accessori

La proposta di prodotto della divisione Power Transmission di MP Filtri comprende una vasta gamma di lanterne, giunti elastici e relativi accessori.

Le lanterne, usate quali elementi di collegamento tra motori elettrici IEC e un’ampia gamma di pompe oleodinamiche disponibili sul mercato internazionale, sono realizzate in alluminio pressofuso e previste per i citati motori da grandezza 63 a grandezza 355.

Sono previste 3 differenti gamme: lanterne per pompe a ingranaggi standard idonee per motori elettrici IEC dalla grandezza 63 alla 225; lanterne monoblocco per pompe con flange ISO3019 e SAE e motori elettrici IEC dalla grandezza 80 alla 225; lanterne silenziate con flange ISO3019 e SAE e motori elettrici IEC dalla grandezza 100 alla 355.

La gamma di giunti comprende invece esecuzioni disponibili per motori elettrici con grandezze da 63 fino a 400, in alluminio (per grandezza fino a 200), in ghisa e acciaio, corredati da un’ampia serie di inserti elastici, e disponibili con grano di fissaggio montato.

«Certificati secondo la normativa ATEX 2014/34/EU Categoria 2G – Aree 1 e 2 – aggiunge Facchetti – i nostri giunti e semi-giunti sono idonei per l’utilizzo in zone potenzialmente esplosive, oltre che essere conformi alla normativa DIN 740/2».

A corredo è poi disponibile una completa gamma di accessori comprendente: piedi di montaggio, anelli e barre ammortizzanti, portelle di ispezione.

Nuove esecuzioni per vincere nuove sfide di mercato

In ottica di ampliamento di gamma e di ulteriore miglioramento della propria posizione di mercato, MP Filtri ha recentemente affiancato alle proprie serie di giunti standard SGE (nelle versioni precedentemente elencate), le nuove esecuzioni denominate SGEK, identificate con il logo ROTAFIT. Stiamo parlando di un’integrazione cui sottende la precisa strategia del Gruppo di riuscire a rispondere alle crescenti esigenze di mercato in modo ancora più rapido, con consegne ancora più brevi.

«Si tratta sostanzialmente – spiega Facchetti – di una serie di giunti realizzati in alluminio e in ghisa, disponibili per applicazioni con motori elettrici IEC da grandezza 63 a grandezza 315 e motori a scoppio fino a potenze di 7,5 kW, appositamente progettati per essere perfettamente intercambiabili con quanto reso già disponibile sul mercato dai maggiori costruttori. Altro non sono dunque che una versione specifica dei nostri giunti, dei quali rimangono immutati materiali e coppie trasmissibili ma, dimensionati secondo lunghezze definite».

La proposta di prodotto della divisione Power Transmission di MP Filtri comprende una vasta gamma di lanterne, giunti elastici e relativi accessori.

Tali giunti possono essere utilizzati con alberi cilindrici secondo normativa ISO e SAE, alberi conici 1:5 – 1:8 e una vasta gamma di alberi scanalati secondo DIN 5480 – DIN5481 – DIN5482 – ANS.B.92B.1970.

Una scelta che si rivela vincente anche per le filiali, che non si troveranno più a dover gestire le più svariate combinazioni di codice, in base alle varie lunghezze (ed anche all’accoppiamento), ma che ora possono disporre a magazzino di una soluzione di più rapida applicabilità.

Vista interna reparti Power Transmission, divisione della MP Filtri strettamente dedicata ai componenti strutturali per l’accoppiamento tra motore elettrico e pompa.

«Per il futuro – rileva Facchetti – l’obiettivo postosi dalla società è quello di estendere la disponibilità dell’intera gamma dei giunti non solo con taglie maggiori, ma anche con versioni di lanterne dedicate per applicazioni su motori Nema per il mercato americano».

Un programma di sviluppo ambizioso che proietta dunque la divisione Power Transmission di MP Filtri verso nuovi traguardi, sempre più sfidanti anche oltre confine.

«Grazie ai nuovi progetti – conclude Facchetti – la sfida sarà quella di riuscire nei prossimi 3, 4 anni, a incrementare in modo significativo il fatturato, dai 4 milioni di euro attuali, acquisendo una posizione di mercato sempre più importante».

(di Gianandrea Mazzola)