Integrazione del post-processor FEM

Integrazione del post-processor FEM in KISSsoft

I calcoli ad elementi finiti sono da tempo integrati in KISSsoft. Per il calcolo di portasatelliti, inflessioni dei corpi ruota e tensioni al piede del dente viene impiegato il FEM, che permette di considerare al meglio le condizioni geometriche e/o di carico complesse.
Nello svolgimento di queste simulazioni, il post-processor FEM è lo strumento più utile in assoluto per avere una visione d’insieme e comprendere i risultati. KISSsoft dispone di un proprio post-processor, i cui grafici vanno ad aggiungersi a quelli disponibili in KISSsoft. L’integrazione del post-processor nell’interfaccia KISSsoft consente il perfetto svolgimento dell’analisi degli elementi macchina.
Grazie al post-processor integrato, l’utente può avere una visione più approfondita delle tensioni e delle deformazioni che agiscono sul componente analizzato. Dato che le grandezze sopra indicate sono dei vettori (hanno cioè sia una lunghezza che una direzione), il loro valore rappresenta solo una parte delle informazioni disponibili.

Ottimizzazione e aggiunte

A partire dalla release KISSsoft 2021, al post-processor integrato è stata aggiunta una rappresentazione con deformazioni maggiorate, unita a un’animazione delle deformazioni del componente analizzato. L’utente si fa quindi un’ “idea” più precisa dei risultati FEM e può comprendere meglio come si comporta il componente sotto carico. In questo modo è anche più facile individuare eventuali errori di modellazione.
Su richiesta sono disponibili ulteriori informazioni sull’integrazione FEM in KISSsoft.