Il software propSym accelera la ricerca sui materiali

I ricercatori della Penn State e dei Sandia National Laboratories hanno sviluppato propSym. Un software open source in grado di calcolare le relazioni tra componenti tensoriali che descrivono le proprietà fisiche dei materiali cristallini.

Il software propSym calcola le costanti fondamentali

Un nuovo software può favorire la scienza dei materiali eliminando le lunghe ricerche di base sulle loro proprietà. I ricercatori della Penn State e dei Sandia National Laboratories hanno realizzato propSym . Un software open source sulla piattaforma di programmazione MATLAB, che calcola e le costanti fondamentali necessarie per descrivere le proprietà fisiche dei solidi, come metalli, ceramiche o compositi.

I ricercatori immettono le caratteristiche fisiche e la struttura di un materiale e il programma produce le sue costanti di proprietà fondamentali, valori chiave di cui i ricercatori hanno bisogno per modellare vari materiali.

«Il programma è in grado di ridurre notevolmente il numero di componenti per qualsiasi proprietà fisica collegata a solidi con simmetria cristallina intrinseca» spiega il ricercatore Anubhav Roy.

Determinate le proprietà della langasite

I ricercatori hanno sviluppato propSym dopo essere riusciti a trovare informazioni affidabili sulla langasite. Un materiale usato nei dispositivi di rilevamento e raccolta di energia, in uno studio congiunto separato con Sandia National Labs. Grazie al programma, hanno determinato le proprietà della langasite, come l’elasticità e la capacità di accumulare carica elettrica.

«Il software propSym è adattabile a quasi tutte le proprietà fisiche di interesse; le possibilità sono davvero infinite. Spero che propSym aiuti ad abbassare la barriera all’ingresso per la modellazione analitica di comportamenti fisici complessi» conclude il ricercatore Christopher Kube.

PropSym è disponibile per il download su MATLAB.