Salute, sicurezza e controllo fluidi 4.0

TotalEnergies Marketing Italia sceglie la prestigiosa vetrina di MECSPE per presentare alcune interessanti novità di prodotto per la manutenzione dei lubrorefrigeranti e per un loro controllo e monitoraggio sempre più 4.0

Era il 1953 quando i responsabili del Gruppo Française de Raffinage depositarono al tribunale di commercio di Parigi il marchio chiamato “Total”. Due anni più tardi la celebre fiamma rossa con il cerchio blu diventa il simbolo del marchio. Marchio che, nel corso degli anni, è cambiato e si è evoluto in parallelo con la Compagnia, al fine di mostrare il dinamismo e la diversità delle attività. Fino allo scorso maggio quando Total ha lasciato il posto a TotalEnergies, segnando una svolta che, pur mantenendo le proprie radici ha voluto, con l’aggiunta della “s” plurale, sottolineare la volontà del brand di posizionarsi come una compagnia multi-energetica impegnata nella doppia sfida del secolo: più fabbisogno di energia in un contesto di riduzione delle emissioni climalteranti. Un cambio evolutivo legato anche all’ambizioso obiettivo di arrivare, entro il 2050, a emissioni pari a zero nelle sue attività globali che riguardano, sia i siti produttivi, sia i prodotti energetici utilizzati dai suoi clienti. Tematica importante della quale se n’è parlato in modo ampio nel corso dell’incontro di approfondimento organizzato dalla filiale italiana TotalEnergies Marketing Italia durante la scorsa edizione di MECSPE a Bologna. Occasione propizia anche per presentare alcune novità di prodotto, come il sistema “Folia Cleaner” e “Interactive Fluid Control”, il controllo fluidi 4.0.

Lubrorefrigeranti al servizio della lavorazione dei metalli

«L’ambizione di TotalEnergies – ha confermato il Market Manager MWF&Cold-Hot Aluminium Rolling, Cristiano Uslenghi – è quella di ricoprire un ruolo di riferimento nella transizione energetica. In questo contesto anche tutto il nostro portfolio su scala globale si sta trasformando: dal petrolio e dai biocarburanti al gas naturale e gas green, dalle energie rinnovabili ed energia elettrica alle biomasse, fino ai prodotti lubrificanti». Prodotti lubrificanti sia oli che grassi, emulsionabili e solubili, fluidi speciali industriali, oltre a soluzioni di lubrificazione complete ad alte prestazioni, sempre più apprezzate, tra cui spiccano anche quelle appartenenti alla gamma Folia, tecnologia specificatamente ideata per il settore delle lavorazioni dei metalli.

Cristiano Uslenghi, Market Manager MWF&Cold-Hot Aluminium Rolling di TotalEnergies Marketing Italia

«Folia – ha spiegato Uslenghi – è un fluido bio-derivato, privo di oli minerali ed emulsionanti, caratterizzato da elevate proprietà di raffreddamento e di lubrificazione, che trova ampia collocazione applicativa nel settore delle lavorazioni meccaniche, come la lavorazione di organi di trasmissione, quali per esempio gli ingranaggi e i cuscinetti».

Più in generale Folia racchiude una linea di prodotto in costante ampliamento, definita come multifunzionale proprio perché, a seconda della sua concentrazione d’uso, ovvero della sua diluizione in acqua, può sostituirsi tanto agli oli emulsionabili, quanto agli oli interi.

La formulazione B7000 è quella maggiormente conosciuta, nonché la prima rilasciata sul mercato da TotalEnergies, disponibile sia per l’impiego del bio-fluido non diluito, sia con varie concentrazioni a beneficio di un uso multi-purpose.

Folia W7000 identifica invece la formulazione nata per lavorazioni sul metallo duro (contenente dunque un inibitore per non dissolvere il Cobalto negli utensili). Folia G5000 identifica il fluido sempre proveniente da fonti biologiche, progettato per la rettifica e le lavorazioni di ghise e acciaio, con elevate proprietà di lubricità e detergenza.

Di recente rilascio sul mercato è poi la formulazione Folia A, nata espressamente per soddisfare le stringenti esigenze dei materiali (allumini) impiegati nel settore aerospaziale. Sempre parte della gamma Folia è infine anche Folia F, specificamente pensato per applicazioni di stampaggio a freddo.

Dalla tecnologia bio-polimerica al controllo fluidi 4.0

«È importante sottolineare – ha evidenziato Uslenghi – come i benefici di Folia non si limitino alla sola produzione, in quanto soddisfano anche tre importanti aree di interesse, ovvero la salute, la sicurezza e l’ambiente».

Per ciò che concerne i benefici per la salute, in quanto bio-derivato, Folia elimina le emissione di odori e di fumi grazie all’alta potenza di raffreddamento e non provoca irritazioni della pelle in quanto non contiene oli minerali; le operazioni e lo spazio di lavoro risultano, inoltre, più puliti.

Rispetto ai vantaggi per la sicurezza, la gamma permette di limitare le unità di conservazione delle scorte, non rende i pavimenti scivolosi e non li macchia, così come le stesse componenti riducono i rischi di pericolo. La lunga durata del fluido, rende infine Folia ancor meno nocivo per l’ambiente; per il trattamento dei rifiuti vengono applicati i normali criteri riguardanti lo smaltimento dei bio-derivati.

TotalEnergies Marketing Italia ha scelto la prestigiosa vetrina di MECSPE 2021 per presentare alcune interessanti novità di prodotto come

Rispetto alle prestazioni, la citata linea è in grado di assicurare nel comunque ampio ventaglio applicativo, intervalli più lunghi di cambio fluido, minori consumi, un prolungamento della vita utensile, un aumento della produttività e, non ultima, capacità anticorrosiva.

«Per una perfetta manutenzione del lubrorefrigerante ed evitare inutili sprechi – ha aggiunto Uslenghi – TotalEnergies ha studiato e realizzato anche un nuovo e flessibile separatore funzionale che separa meglio l’olio, lavora più velocemente e che può essere spostato. In tal modo si può collegare rapidamente a qualsiasi vasca, cosicché riesca a garantire un’aspirazione costante e si adatti automaticamente al livello del fluido».

Progettato per la manutenzione della gamma di fluidi bio-derivati specifici per le lavorazioni meccaniche, Folia Cleaner, è dunque un nuovo separatore per oli idraulici e guide, che si propone di aiutare a rimuovere gli oli di perdita in modo rapido e sicuro per impedire il deterioramento della soluzione in uso e garantire la durata delle parti meccaniche delle macchine utensili.

Come anticipato, alla scorsa edizione di MECSPE, TotalEnergies ha presentato anche “Interactive Fluid Control”, il controllo fluidi 4.0, ovvero un nuovo sistema di monitoraggio da remoto per la raccolta dati e per il controllo dei parametri chimico-fisici in forma digitale delle vasche dove vi sono in uso i fluidi solubili utilizzati in tutte le operazioni di asportazione truciolo.

«Si tratta di un nuovo sistema di monitoraggio da remoto – ha concluso Uslenghi – che permette di verificare in tempo reale lo stato delle vasche di lubrorefrigerante, attraverso la valutazione di specifici parametri. In caso di anomalia il sistema è in grado di intervenire attraverso degli automatismi crescenti: dal più tradizionale invio di alert via sms/mail al cliente, per un intervento manuale, fino a una gestione totalmente automatica di ripristino delle condizioni ottimali dell’operatività del lubrorefrigerante, per mezzo di un sistema di rabbocco centralizzato o localizzato su più vasche». •

Perfetta manutenzione del lubrorefrigerante

Flessibile e rapido, il nuovo separatore olio Folia Cleaner di TotalEnergies garantisce grande efficacia grazie a un metodo di separazione innovativo

Folia Cleaner di TotalEnergies è un separatore olio i cui principali punti di forza risiedono nell’efficacia di separazione e nella grande facilità di utilizzo. Caratterizzato da un design innovativo, il sistema sfrutta un nuovo metodo di separazione flessibile e rapido per tutte le vasche di lubrorefrigerante. In esse l’olio di perdita potrebbe infatti formare uno strato d’olio sul lubrorefrigerante, con conseguente crescita batterica e problemi, quali: deterioramento della qualità dello stesso lubrorefrigerante, problemi di salute, riduzione della qualità del processo e mancata approvazione dei prodotti.

Per evitare di dover sostituire più rapidamente un lubrorefrigerante contaminato (con costi più elevati) l’uso di un separatore d’olio viene dunque visto come la soluzione migliore, configurando Folia Cleaner quale sistema ideale che separa meglio l’olio, lavora più velocemente, di facile manutenzione e che può essere spostato. Collegabile rapidamente a qualsiasi vasca di lubrorefrigerante (grazie a un sistema di prelievo flessibile con raccordi rapidi), il sistema garantisce un’aspirazione costante e si adatta automaticamente al livello del fluido.

CONTROLLO FLUIDI LUBROREFRIGERANTI 4.0
Interactive Fluid Control, il controllo fluidi 4.0, è il nuovo sistema di monitoraggio da remoto di TotalEnergies per la raccolta dati e per il controllo dei parametri chimico-fisici in forma digitale delle vasche dove vi sono in uso i fluidi solubili utilizzati in tutte le operazioni di asportazione truciolo. Da tale sistema deriva Interactive Fluis Service, ovvero due diverse tipologie di approccio applicativo del monitoraggio delle vasche. Il primo, più classico e tradizionale è denominato Interactive Fluid Advisor, e prevede un controllo a bordo macchina, ottenuto tramite una sensoristica che si occupa di rilevare costantemente 3 parametri del lubrorefrigerante (valore del pH, della concentrazione e della temperatura).

Interactive Fluid Control, è il nuovo sistema di monitoraggio da remoto di TotalEnergies per la raccolta dati e per il controllo dei parametri chimico-fisici in forma digitale delle vasche dove vi sono in uso i fluidi solubili utilizzati in tutte le operazioni di asportazione truciolo

Nel caso la misurazione esca da livelli pre-impostati, automaticamente il sistema genera un alert e invia al cliente una mail/sms le indicazioni operative da seguire manualmente per rientrare nelle condizioni normali. In tal caso, sarà infatti l’operatore a dover intervenire per ripristinare i corretti valori, effettuando un rabbocco di lubrorefrigerante in vasca. Interactive Fluid Autofill è invece la denominazione del monitoraggio che TotalEnergies ha studiato per una gestione totalmente automatica dell’impianto. Con tale approccio, qualora il controllo dei parametri rilevi dei valori fuori range, il sistema agisce senza necessità dell’operatore e ripristina le condizioni ottimali della vasca, richiamando l’olio necessario da un circuito secondario.

Con la versione Interactive Fluid Autofill 1 è possibile gestire una vasca centralizzata di lubrorefrigerante, con la Interactive Fluid Autofill 4 fino a 4 vasche (e relative macchine collegate), con la Interactive Fluid Autofill 8 fino a 8 vasche (e relative macchine collegate). Il grande vantaggio del sistema è la capacità di poter agire in tempo reale, in modo automatico, prevenendo così eventuali criticità all’intero impianto e alla produttività. Da sottolineare che tutti i dati vengono archiviati automaticamente in modo totalmente digitale per loro consultazione tramite comoda dashboard che, visivamente, fornisce di verificare in tempo reale le condizioni di ciascun impianto collegato oltre a tutto lo storico, per un controllo fluidi realmente 4.0.

(di Gianandrea Mazzola)