Tappi con il 30% del materiale riciclato

Paccor, produttore di imballaggi rigidi, ha introdotto nel Regno Unito tappi con il 30% del materiale riciclato. Si tratta di chiusure per bottiglie in polietilene alta densità realizzati con rHDPE. L’introduzione di questa componente permette di evitare l’imposizione della plastics tax inglese in vigore dal primo aprile.

Questi tappi con il 30% del materiale riciclato vengono prodotti per bottiglie di latte mediante stampaggio a compressione in continuo, CCM, tecnologia che ha agevolato l’utilizzo di materiale rigenerato. Nel Regno Unito, il riciclo delle bottiglie in HDPE è già altamente diffuso e circa il 15% delle bottiglie di latte in polietilene alta densità distribuite nel paese contengono fino al 30% di HDPE rigenerato.

I progressi tecnici nella produzione di questi contenitori hanno anche portato a minimizzare la quantità di materiale plastico impiegato, con riduzione di peso a parità di capacità. La disponibilità di HDPE riciclato prodotto nel Regno Unito è ridotta, mentre i produttori di bottiglie per evitare la tassa sulla plastica puntano a  introdurre almeno il 30% di rHDPE.

La partnership a lungo termine di Paccor con il suo fornitore permette all’azienda di garantire una disponibilità di materiale sufficiente a incrementare il contenuto di rHDPE nei tappi fino al 40% testando ugelli con diversi diametri e configurazioni. In questo modo si riduce di oltre 1.000 tonnellate annue il consumo di HDPE vergine per la produzione di chiusure, con un grande risparmio di emissioni.